A Genzano di Lucania Grazia Lepore 75 anni trovata uccisa nella sua abitazione si cerca il vicino tunisino

Omicidio nel Potentino Anziana uccisa nella propria abitazione

Si chiamava Grazia Lepore e aveva 75 anni la donna uccisa nella sua abitazione a Genzano di Lucania (Potenza), il cui cadavere è stato scoperto nella serata di ieri dai parenti. La donna, che da anni viveva a Roma, era tornata da pochi giorni in Basilicata, nel suo paese di origine, e a breve sarebbe dovuta ripartire per la Capitale. La sua abitazione si trova nei pressi della villa comunale di Genzano di Lucania.
Dopo i rilievi effettuati nella casa, i Carabinieri hanno ascoltato alcune persone che abitano nello stesso stabile della donna. Secondo quanto si è appreso, gli investigatori sono ormai certi che si sia trattato di un omicidio avvenuto probabilmente al termine di una lite o di una rapina, durante la quale la donna avrebbe anche cercato di difendersi. Ulteriori indagini sono in corso per accertare anche quando sia stato commesso l’omicidio: non è esclusa l’ipotesi che la donna sia stata uccisa molte ore prima del ritrovamento del cadavere. Secondo quanto si apprende le indagini si stanno concentrando su un uomo, di nazionalità straniera.

Nel corso della giornata, nell’ospedale di Potenza sarà effettuata l’autopsia, che dovrà fare chiarezza sulle cause della morte: dalla prima ispezione cadaverica è emerso che la donna aveva il viso tumefatto.
Gli investigatori del Comando provinciale di Potenza dei Carabinieri stanno lavorando sull’ipotesi che l’omicidio possa essere stato commesso al termine di un tentativo di violenza o di rapina.

da lagazzettadimezzogiorno.it

I commenti sono chiusi.