Adriano resto in Brasile

adrianoAdriano: ”Ho perso il piacere di giocare
Non torno in Italia, resto in Brasile”
L’attaccante dell’Inter annuncia di volersi prendere una paura di riflessione: ”Voglio vivere in pace nel mio paese, ho bisogno dell’affetto della mia famiglia. Ringrazio il presidente Moratti”
RIO DE JANEIRO (Brasile) – Adriano smette, almeno per ora. Il fuoriclasse brasiliano, in forza all’Inter, ha deciso di lasciare per un po’ il calcio. “Ho perso la gioia di giocare a pallone, mi prendo una pausa di riflessione”, ha dichiarato in un’affollata conferenza stampa indetta a Rio de Janeiro. “Per ora non voglio tornare in Italia, voglio vivere in pace in Brasile”, ha continuato Adriano che ha indirettamente ammesso di vivere un momento difficile. “Adesso ho bisogno dell’affetto dei miei famigliari, non posso tornare all’Inter. Rinuncerò al mio stipendio fino a quando non tornerò a giocare. Ringrazio Moratti per l’affetto e la stima dimostratami e per essermi stato sempre vicino”.

Adriano ha poi specificato che intende fermarsi “per circa 1-2 o 3 mesi”. Anche se non ha voluto ammettere di avere problemi con l’alcool, l’attaccante ha escluso di avere problemi di salute. “Assolutamente no. Non devo ricoverarmi in nessuna clinica, come ho letto da qualche parte. L’unico problema è che non sono felice. La mia voglia è quella di ricominciare e recuperare quell’allegria necessaria per giocare a pallone”.

10 aprile 2009

I commenti sono chiusi.