Aggredito in un bar a Grugliasco Umberto Toia, 48 anni capo ultrà della Juventus

digosBotte al capo ultrà della Juve
Aggredito in un bar a Grugliasco
Umberto Toia, 48 anni, è all’ospedale con diverse fratture ma non è in pericolo di vita. Sull’episodio indaga la Digos

Picchiato selvaggiamente nel suo bar uno dei capi della tifoseria ultras bianconera, Umberto Toia, 48 anni. L’uomo è stato aggredito ieri sera nel locale dove lavora a Grugliasco, base del suo gruppo di tifosi. Sul fatto indaga la Digos. Gli aggressori di Toia lo hanno raggiunto nel cortile del bar di via Moncalieri, nel quartiere Gerbido, dove lo hanno picchiato a mani nude e forse anche con spranghe e bastoni. Poi quando era già a terra hanno continuato a prenderlo a calci prima di fuggire lasciandolo esanime.

Toia è stato soccorso da alcuni amici che hanno chiamato il 118. L’ultrà è stato trasportato all’ospedale Martini con fratture al volto, alla mandibola e alle gambe. Poi è stato trasferito alle Molinette. Le sue condizioni sono serie ma non è in pericolo di vita.

Le indagini della Digos sono in corso. Non si esclude che l’aggressione sia avvenuta nell’ambito di un regolamento di conti interno alle fazioni della tifoseria organizzata bianconera.
di CARLOTTA ROCCI da repubblica.it

I commenti sono chiusi.