Aimeè Mullins atleta senza gambe nuova testimonial de L’Oreal

AIMEE MULLINS, NUOVO VOLTO L’ORÉAL

Atleta, modella, attrice e oggi nuovo volto per il colosso L’Oreal. Aimee Mullins anche musa di Alexander McQueen e dell’artista visionario Matthew Barney, vince ogni sfida

A sopravvivere non è la specie più forte, né la più intelligente. È quella che meglio si adatta ai cambiamenti. Lo scriveva Charles Darwin e Aimee Mullins sembra esserne la prova vivente. Nata a Allentown, in Pennsylvania, 35 anni fa, dopo una brillante carriera da modella, atleta e attrice, oggi diventa la nuova testimonial di L’Oréal Paris. E non ha le gambe. Ma poco importa, perché questo per lei non è mai stato un problema. Anzi. Una continua sfida a ribadire che lo svantaggio, nella vita, è semplicemente un altro modo di definire un cambiamento. E la sua esistenza lo dimostra. Ha sfilato per i grandi nomi della moda, tra cui lo stilista inglese Alexander McQueen con delle speciali protesi con i tacchi alti, è stata immortalata dai più noti fotografi internazionali del calibro di Bruce Weber e Terry Richardson, ha partecipato alle Paralimpiadi, e vinto. Oggi è una delle nuove icone della bellezza accanto a Beyoncé, Gwen Stefani, Diane Kruger e altre star.

Nata senza l’osso del perone a meno di un anno ha subito l’amputazione delle gambe all’altezza del ginocchio. Un’operazione che non le ha tolto tuttavia la voglia di vivere e di sognare. “I miei genitori hanno avuto l’atteggiamento giusto: fa con quello che hai, sbrigatela”, ha raccontato al Corriere della Sera. Campionessa ai Giochi paralimpici di Atlanta ’96 e primatista mondiale dei 100, 200 metri e salto in lungo, ha preso parte anche alle Paralimpiadi di Vancouver nel 2010 e la sua storia ha fatto il giro del mondo. Bella e forte, si è fatta valere sia in pedana che sulle passerelle e davanti alla macchina da presa. Possiede dodici protesi, alcune gliele ha disegnate lo stesso McQueen. Sulle modelle anoressiche? La sua opinione è chiara. Non le piacciono. Assecondano il desiderio di altri, nella vita invece, meglio infischiarsene dell’opinione altrui e pensare alla propria personalità.

Paola Montanaro da GQ.com

One comment

  1. Francesca

    Aimee Mullins è una donna-simbolo. Una che usa la sua bellezza e il suo corpo per comunicare qualcosa che va oltre la sua bellezza e il suo corpo.

    Ne ho parlato anch’io, ieri, sul mio sito:
    htp://www.travirgolette.com/2011/03/28/aimee-mullins-atleta-e-modella-diversamente-abile/
    htp://www.travirgolette.com/2011/03/28/aimee-mullins-atleta-e-modella-diversamente-abile/