Aldo Grasso : Tutti gli show del criminologo Vincenzo Maria Mastronardi, che porta in cattedra Schettino

aldo grasso 3Tutti gli show del criminologo
che porta in cattedra Schettino
Le colpe del professor Mastronardi, presenzialista tv sui casi irrisolti

Schettino che tiene una lectio agli studenti. Schettino che affonda l’Università. Lo Schettino che è in noi. Schettino, dalla scena del crimine al profiling . Chi sia Francesco Schettino lo sappiamo, ma qui, tanto per usare un linguaggio forense, il «colpevole» è un altro. Si chiama Vincenzo Maria Mastronardi, cattedratico, psichiatra e criminologo, direttore del Centro sperimentale cineteatrale di criminologia alla Sapienza di Roma («Testimonianze dal vivo di Autori di reati efferati» si reclamizza nella home page ). È lui che ha invitato Schettino a un seminario organizzato al Circolo aeronautico di Roma (il nome del comandante appariva nel manifesto di presentazione). Le autorità accademiche sospettano che il prof. Mastronardi si sia prestato a una manovra della strategia difensiva degli avvocati di Schettino.

Mastronardi, capelli tintissimi nonostante sia alle soglie della pensione, è noto alle cronache come autore di molte perizie (caso Cesaroni, Pietro Maso, Rudy Guede…), frequenta i salotti televisivi (di fatto ha scalzato il suo collega Francesco Bruno), ama molto la visibilità (viene descritto come un compulsivo raccontatore di barzellette).

Il successo televisivo del «crimine irrisolto» ha introdotto nello showbiz una figura di rilievo, il Criminologo. Negli ultimi anni, il Criminologo, o presunto tale, è diventato un personaggio: lo abbiamo visto all’opera, infervorato e dottorale, nel Novi Ligure show , nel Cogne Show , nell’Erba show , nel Garlasco show e in tanti altri talk . Spesso in una situazione imbarazzante, perché coinvolto direttamente o indirettamente nel caso (e questo, nella deontologia professionale, non è corretto). Diciamo anche che per alcuni criminologi la tv è diventata un’ottima vetrina per dare lustro alla loro attività e oscurare il lavoro serio dei colleghi che non operano sotto i riflettori.

Gli studi di criminologia si basano anche sulla casistica, e dunque è importante studiare tutti i casi famosi. Ma a una condizione: devono giudiziariamente essere conclusi. S’invita Schettino quando ancora 32 morti aspettano giustizia?
Per riscattare una stupidaggine non basta né un seminario né un master.

di Aldo Grasso da corriere.it

I commenti sono chiusi.