Anche il Gpl Cresce a Natale …. Buone feste

Subaru Forester GPL 2013Inarrestabile il Gpl la cui “punta” massima sfonda il muro dei 0,915 euro/litro

Mercati internazionali ancora in rialzo e sulla rete carburanti nazionale è assai probabile, a questo punto, un Natale di rincari. È quanto emerge dal monitoraggio di Quotidiano Energia. Sui prezzi raccomandati per ora solo Tamoil ha aumentato di 1 cent euro/litro benzina e diesel. Eni invece è intervenuta di nuovo sul Gpl con +1 cent.

Quanto ai prezzi praticati sul territorio, si sentono i primi rincari di benzina e diesel che per le no logo sono già una realtà in anticipo sulle petrolifere. Inarrestabile il Gpl la cui «punta» massima in alcuni punti vendita sfonda il muro dei 0,915 euro/litro. Nel dettaglio, le medie nazionali della benzina e del diesel sono adesso rispettivamente a 1,796 e 1,726 euro/litro (Gpl fino a 0,888).

Le «punte» in alcune aree sono per la «verde» fino a 1,840 euro/litro, il diesel a 1,750 e il Gpl come detto fino a 0,915. La situazione a livello Paese (sempre in modalità «servito»), secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall’1,775 euro/litro di Esso all’1,796 di Tamoil (no-logo a 1,665). Per il diesel si passa dall’1,703 euro/litro di Eni e Esso all’1,726 di Tamoil (no-logo a 1,584). Il gpl, infine, è tra 0,867 euro/litro di Esso e 0,888 di IP (no-logo a 0,830).

I commenti sono chiusi.