Atletico Madrid Real Madrid 2 a 2 gol di Benzema Koke Gabi e Cristiano Ronaldo video


Il Real Madrid torna sulla terra: 2-2 nel derby
La squadra di Ancelotti acciuffa nel finale l’Atlético grazie ad un gol di Cristiano Ronaldo. Partita intensissima dei colchoneros ma il Real resta a +3

Anche il Real Madrid paga lo scotto dell’impegno di Champions come le rivali Atlético Madrid e Barcellona. A differenza delle altre però i blancos trovano un pareggio quasi insperato per come si era messa la gara ma questo basterà per mantenere la vetta della classifica comunque vada impegno del Barça. Forse Ancelotti sbaglia a far rifiatare Carvajal e Marcelo perché sono proprio loro due a cambiare il match nella ripresa. Da parte dell’Atlético si rivede invece quel fuoco dentro che aveva contraddistinto la squadra di Simeone, che forse non avevamo visto neanche contro Milan e Barcellona mettendo in serie difficoltà il Real da tutti i punti di vista: tecnico, fisico, di voglia e intensità anche se tutto questo non è servito per ottenere i tre punti. Sbaglia tutto il direttore di gara lasciando correre per tutta la partita, non fischiando un rigore nel primo tempo (atterramento di Sergio Ramos su Diego Costa) e nella ripresa (braccio di Gabi in area sulla punizione di Ronaldo), senza dimenticare l’errato fuorigioco fischiato ai danni di Benzema negli ultimi istanti di gioco.
CRONACA
Parte fortissimo il Real Madrid che passa in vantaggio già al terzo minuto con Benzema che ben appostato sul secondo palo batte Courtois sul traversone da destra di Di María. L’Atlético cerca di rispondere con Diego Costa ma il brasiliano all’ingresso in area viene contrastato da Sergio Ramos, per Delgado non c’è fallo ammonendo successivamente Arda Turan per proteste visto che chiedeva a gran voce il penalty. Molta intensità in campo ma i blancos fanno paura in avanti e Courtois deve compiere un doppio intervento visto il piattone destro al volo di Benzema e il colpo di tacco di Ronaldo. Al 28’ arriva però il pareggio dei padroni di casa con Arda Turan che vede uno spiraglio lasciato dalla difesa del Real, si inserisce Koke che con un destro secco supera Diego López per l’1-1.

Nella ripresa l’Atlético rischia di colpire in contropiede più volte, ma Diego Costa è impreciso sotto porta mentre Arda Turan viene stoppato da Diego López. Ancelotti inserisce troppo tardi Marcelo e Carvajal, ma quanto meno riesce a cambiare il match: cross dell’ex Leverkusen e colpo di testa di Ronaldo che va vicinissimo al pari. A sette minuti dal termine la squadra di Ancelotti riesce a pareggiare i conti proprio con Ronaldo che pesca in area dopo il servizio di Carvajal e calcia di rabbia battendo Courtois per il definitivo 2-2.
LA STATISTICA CHIAVE
28 – Se l’è vista brutta ma ancora una volta il Real Madrid esce imbattuto e sono 28 i turni consecutivi senza sconfitta per Carlo Ancelotti, la sua migliore serie in carriera. Si morde le dita invece l’Atlético che non vinceva un derby in casa dal Giugno 1999.
IL MIGLIORE
Cristiano RONALDO – Forse eccede nei dribbling nel primo tempo, rischiando anche di farsi male dopo un tackle subito da Juanfran. Quando le cose si mettono male però è l’ultimo a mollare, anzi l’unico a crederci. Mette in difficoltà Courtois con un preciso colpo di testa, poi realizza un pari di rabbia come solo lui sa fare.

IL PEGGIORE
Xabi ALONSO – Nella lista dei peggiori potremmo mettere sia Fábio Coentrão che Di María ma l’ex Liverpool è quello che più mi ha colpito. Senza idee a centrocampo e sempre in ritardo sugli avversari.
TABELLINO
Atlético Madrid (4-2-3-1): Courtois; Juanfran Torres, Diego Godín, João Miranda, Filipe Luís; Mario Suárez, Gabi; Arda Turan (84’ Cristian Rodríguez), Koke, Raúl García; Diego Costa. All. Diego Simeone
Real Madrid (4-3-3): Diego López; Pepe, Sergio Ramos, Fábio Coentrão (59’ Marcelo), Arbeloa (71’ Carvajal); Modrić, Di María (72’ Isco), Xabi Alonso; Ronaldo, Bale, Benzema. All. Carlo Ancelotti
Marcatori: 3’ Benzema; 28’ Koke, 45+1 Gabi; 83’ Cristiano Ronaldo
Arbitro: Carlos Delgado
Ammoniti: 12’ Arda Turan, 39’ Pepe, 39’ Diego Godín, 64’ Diego Costa, 67’ Arbeloa
Espulsi: nessuno
 Luca STAMERRA  da eurosport

I commenti sono chiusi.