Baby Food Diet : le star mangiano omogeneizzati per dimagrire

Ecco la ‘Baby Food Diet’, dimagrire a suon di omogeneizzati

Tra le star di Hollywood è di gran moda ora un nuovo tipo di dieta. Si tratta di un singolare regime alimentare ideato da Tracy Anderson, personal trainer tra gli altri dell’attrice Gwyneth Paltrow e della cantante Madonna. Stiamo parlando della cosiddetta ‘Baby Food Diet’, dieta del bebè. Chiamata così perché a base di omogeneizzati. L’idea è semplice: nutrirsi di omogeneizzati per bambini, che tra l’altro contengono in media solo 100-150 calorie per barattolino, mette al riparo dall’assumere alimenti ricchi di grassi, zuccheri e sale.

Tra i tanti volti noti che si sono lasciati affascinare da questa dieta del bebè ci sono, per l’appunto, Madonna e Gwyneth Paltrow. Ma anche Lady Gaga, Reese Witherspoon, Jennifer Aniston e Cheryl Cole.

La ‘Baby Food Diet’ prevede la distribuzione dei pasti in piccole porzioni di omogeneizzati di frutta, verdura, carne e così via. Al giorno è possibile consumare un unico pasto normale, che in ogni caso deve essere ipocalorico. Questa particolare dieta promette di far perdere fino a 9 chili in sole 6 settimane. E, a quanto pare, questa promessa ha attirato molti. Secondo i tabloid britannici, infatti, negli ultimi tempi la vendita di omogeneizzati ha registrato una vera e propria impennata.

La ‘Baby Food Diet’ non è vista di buon occhio dalla British Dietetic Association e dai dietologici i quali, pur non ritenendola necessariamente dannosa, sostengono che può avere effetti negativi sull’umore. Masticare cibi diversi, infatti, è associato alle sensazioni di felicità e nutrirsi solo di omogeneizzati a lungo andare può deprimere.

da MAGAZINE.EXCITE.IT

I commenti sono chiusi.