Bellaria Igea Marina incendio in casa morto Giuseppe Carucci 75 anni

vigili-del-fuoco2Incendio a Bellaria, un uomo muore in casa durante la notte
Le fiamme provocate dal malfunzionamento di una stufa a Gpl: la vittima è Giuseppe Carucci, 75 anni. L’uomo non è riuscito a mettersi in salvo Le immagini del rogo

Bellaria-Igea Marina (Rimini), 26 gennaio 2014 – Tragedia nella notte a Bellaria-Igea Marina: un uomo di 75 anni è morto nell’incendio (foto) della sua abitazione. L’anziano viveva in un cascinale ed era titolare di un’officina di riparazioni per ditributori di bevande. La casa era riscaldata con una stufa a Gpl, che pare abbia provocato lo spaventoso incendio, intorno alle 3.30 della mattina. Il 74enne non sarebbe riuscito a uscire dalla cascina in fiamme, rimanendo ucciso. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e i carabinieri, sono in corso accertamenti sulla dinamica della tragedia.

Aggiornamento. L’uomo si chiamava Giuseppe Carucci. L’incendio è stato innescato dal malfunzionamento di una stufa a Gpl alla quale l’uomo aveva tentato di cambiare una bombola. Secondo gli accertamenti, probabilmente il 75enne ha staccato la bombola senza chiudere il rubinetto di sicurezza e il gas fuoriuscito ha innescato l’incendio. Il 75enne, con problemi di deambulazione, non è riuscito a mettersi in salvo. Il corpo dell’uomo oramai senza vita è stato trovato vicino alla bombola. Carucci era l’affittuario del fabbricato rurale adibito a officina per la riparazione di distributori di bevande automatiche, un’occupazione che gli permetteva di arrotondare la pensione. Da qualche tempo il pensionato aveva adibito una parte dell’ufficio ad appartamento, cosa che aveva creato dissapori con la proprietà che aveva intentato una causa di sfratto. I vigili del fuoco sono stati chiamati dai vicini che hanno visto le fiamme e sentito l’uomo urlare e chiedere aiuto. Quando i pompieri sono arrivati sul posto hanno dovuto però, prima di poter intervenire, sfondare le porte del casolare chiuse dall’interno. Particolare che secondo i carabinieri non lascerebbe dubbi sulle cause accidentali dell’incendio.

da ilrestodelcarlino.it

I commenti sono chiusi.