Berlusconi senza cellulare per non essere intercettato

“Non mi faccio intercettare”. Berlusconi rinuncia al cellulare
Tutti sono ormai convinti che e’ una questione di libertà il fatto di non poter parlare liberamente al telefono. Per questo io sono tornato indietro e non uso piu’ il telefonino”. IL Pdl è al “30,6%”.

“Dovete sapere che il presidente del consiglio non ha alcun tipo di telefonino, perche’ e’ esposto a qualsiasi tipo di intercettazione”.
Lo ha detto il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, parlando ad un incontro del Pdl per la presentazione dello sportello per gli Italiani a Palazzo Reale a Milano.

“Tutti – ha aggiunto Berlusconi – sono ormai convinti che e’ una questione di liberta’ il fatto di non poter parlare liberamente al telefono. Per questo io sono tornato indietro e non uso piu’ il telefonino”.

“Il popolo della Liberta’ da quando e’ nato e’ il primo partito italiano”: Silvio Berlusconi lo ha sottolineato durante una conferenza stampa al Palazzo Reale di Milano. Il presidente del consiglio ha cosi’ confutato alcuni sondaggi apparsi sui “giornali di sinistra”.

“I nostri ci danno al 30,6%”, ha sottolineato ammettendo che “con la diaspora di Fini abbiamo perso qualcosa”. Non si tratta pero’ tanto di chi e’ andato con Fini quanto alla crescita “dell’area degli indecisi”. “Come prima forza politica – ha concluso – abbiamo la possibilita’ di elevare la percentuale invitando gli indecisi”.

da RAINEWS24.RAI.IT

I commenti sono chiusi.