Binago morto l’alpino Camillo Mazzetta 69 anni soffocato da un boccone di cibo

camillo mazzettaMuore soffocato da un boccone
Tragedia in una casa di Binago

Ultimo saluto, ieri, all’alpino Camillo Mazzetta, morto per soffocamento da cibo. Una tragedia che ha profondamente turbato la comunità, dove era molto conosciuto e stimato anche per la sua lunga militanza nel locale gruppo alpini.
Un momento tranquillo e conviviale come un pranzo in famiglia, martedì, si è trasformato in disgrazia.
Camillo Mazzetta – 69 anni, stampatore in pensione – stava pranzando con la moglie Giuliana, quando del cibo – pare della pancetta – gli è andato di traverso. Nonostante i tentativi della moglie di aiutarlo a liberarsi dal cibo che lo stava soffocando, il pensionato è diventato cianotico per l’ostruzione delle vie aeree.

da laprovinciadicomo.it

I commenti sono chiusi.