Ordigni esplosivi contro l’Ikea di Belgio, Olanda e Francia

Belgio, Olanda e Francia: ordigni contro l’Ikea

Nel tardo pomeriggio di ieri, alcuni piccoli congegni esplosivi sono esplosi in alcuni negozi dell’Ikea di Gand (in Belgio), Eindhoven (Olanda) e Lille (Francia): la notizia è stata resa nota dalla Procura belga di Gand, dopo i controlli effettuati dalla polizia.

Le esplosioni, secondo gli accertamenti, si sono verificate nello stesso modo e senza conseguenze di rilievo, provocando un forte rumore e parecchio fumo.

Al momento non ci sono state rivendicazioni.

A Gand si sono verificate due piccole esplosioni nello stesso momento, ieri, verso le 18: due sveglie esplosive sarebbero state piazzate sotto alcuni pallet, che sono andati distrutti; i danni, ha riferito l’emittente pubblica belga Rtbf, sono stati molto limitati, ma due persone, un dipendente del magazzino e un agente della sicurezza, sono rimasti leggermente feriti alle orecchie a causa della detonazione. Il magazzino è stato immediatamente evacuato e sul posto si è recata una squadra anti-esplosivi. Questa mattina, per precauzione, alcuni controlli preventivi sono stati avviati dalla polizia Federale belga in tutti i magazzini Ikea.

Sempre ieri, a Eindhoven, la polizia è intervenuta dopo che il magazzino era stato evacuato per un’esplosione verificatasi in un bidone della spazzatura. La vicenda è stata ridimensionata dalla stessa Ikea: l’azienda svedese, secondo quanto riferito da alcuni quotidiani locali, ha parlato di «un incidente», sostenendo che non c’è ragione per rafforzare la sicurezza dei magazzini. I lavoratori hanno avvertito l’esplosione intorno alle 19.30 e hanno visto fumo alzarsi da una pattumiera situata nel parcheggio. I clienti, invece, non si sono accorti praticamente di nulla.

La terza esplosione, anche questa molto circoscritta, è avvenuta in località Lomme nel territorio del Comune di Lille, nella parte settentrionale della Francia.

da ILSECOLOXIX.IT

I commenti sono chiusi.