Cade elicottero dell’esercito a Viterbo morti il generale Calligaris, capo dell’aviazione dell’esercito, e il tenente Paolo Tozzi in zona Monte Marta

elicottero militare italianoElicottero dell’esercito precipita nel viterbese: morto il generale Calligaris, capo dell’aviazione dell’esercito, e il tenente Paolo Tozzi
Era scomparso dai radar. Trovata linea elettrica tranciata
Un elicottero militare è caduto nel viterbese. Morto il generale Calligaris, capo dell’aviazione dell’esercito, e un tenente colonnello
Elicottero dell’esercito precipita nel viterbese: due morti. Attorno all’ora di pranzo di giovedì 23, un elicottero dell’esercito è scomparso dai radar, durante un volo di addestramento, in zona Monte Marta, vicino a Viterbo. In quella zona l’Enel ha segnalato una linea elettrica aerea tranciata. Poco dopo, a quando si apprende dalle agenzie di stampa, il relitto è stato ritrovato: le due persone che erano a bordo sono morte.
A BORDO IL GENERALE CALLIGARIS – A bordo dell’elicottero, un A206,  c’era il generale Giangiacomo Calligaris, 57 anni, a capo dell’aviazione dell’esercito. Assieme a lui un allievo pilota, il tenente Paolo Tozzi.
CALLIGARIS, IN MISSIONE DALL’AFGHANISTAN ALL’IRAQ – Napoletano, Calligaris era a capo dell’aviazione dell’esercito dal marzo 2013. Era stato in missione in Kosovo, con l’Operazione Joint Guardian, in Iraq dove aveva il grado di vice-comandante dell’Italian Joint Task Force. E ha anche svolto il ruolo di coordinatore delle operazioni Isaf in Afghanistan. Così come, in Ciad e ad Haiti, dopo il devastante terremoto che l’aveva colpita. Calligaris era stato anche insignito  della Croce d’Oro, Croce d’Argento e Croce di Bronzo al merito dell’Esercito. Le sue abilità erano riconosciute a livello internazionale: aveva ottenuto anche la  Meritorius Service Medal degli Stati Uniti e la Military Cooperation Consolidation Medal da parte della Federazione Russa.

da oggi.it

I commenti sono chiusi.