Carradine uccisa da una setta ?

david_carradineMorte Carradine, legale famiglia accusa:
l’attore ucciso da setta segreta di kung fu

Rimane l’ipotesi del suicidio involontario
Ancora nessuna certezza sulle cause della morte dell’attore David Carradine, trovato la settimana scorsa seminudo e impiccato in una stanza d’albergo a Bangkok.

«Ucciso da setta segreta». La polizia thailandese parla di suicidio involontario nel corso di un gioco erotico. Ma la famiglia non esclude l’ipotesi dell’omicidio. Mark Geragos, uno dei legali dei Carradine ha riferito al giornalista della Cnn Larry King che «David era molto interessato a indagare sulle società segrete di arti marziali. Per questo se si hanno dei sospetti è la prima area in cui bisogna indagare».

Ma la polizia thailandese continua a escludere l’ipotesi dell’omicidio perché, dalle indagini finora eseguite, non è emerso alcun testimone o alcun particolare che possa far pensare che nella stanza di Carradine sia entrato qualcuno.

L’ipotesi del suicidio trova conferme indirette da quanto dichiarato dalla ex moglie di Carradine, Marina Anderson, separatasi dall’attore nel 2001. Secondo quanto pubblicato da alcuni siti scandalistici, la donna nelle denunce presentate in tribunale per chiedere il divorzio avrebbe sottolineato che il marito aveva «un comportamento sessuale ripugnante e anormale, potenzialmente letale».

La famiglia Carradine è infuriata con la polizia thailandese sia per il modo in cui sono state condotte le indagini, giudicato approssimativo e poco professionale, sia per il fatto che una fotografia dell’autopsia del corpo dell’attore è stata pubblicata da un quotidiano di Bangkok. Il fratello dell’attore, Keith, ha minacciato azioni legali contro la pubblicazione e ha chiesto che una nuova autopsia venga effettuata da esperti americani. Il corpo di Carradine è stato rimpatriato a Los Angeles.
da ilmessaggero.it

I commenti sono chiusi.