Casalzuigno trovato morto forse Roberto Colombo, giardiniere di 49 anni scomparso da un mese e mezzo si ipotizza omicidio

carabinieri 10Morto nel bosco: è Colombo?
Il quarantanovenne era scomparso da casa il 24 settembre. Dopo aver trovato la carcassa del suo cane, il “lupo” dei carabinieri ha rintracciato un cadavere: in corso il riconoscimento

Casalzuigno – Il cadavere di un uomo, è stato trovato sotterrato in un bosco nei pressi di Cariola di Casalzuigno, poco distante dal luogo del ritrovamento, nei giorni scorsi, della carcassa di un cane. Il macabro ma fondamentale ritrovamento è stato fatto dal cane lupo dei carabinieri del Nucleo cinofilo di Bologna che coi i loro colleghi di Varese erano arrivati in Valcuvia per cercare Roberto Colombo, il giardiniere di 49 anni sparito senza lasciare traccia dal 24 settembre scorso. E potrebbero aver colto nel segno: a dare la conferma dell’identità del cadavere sarà però solo il riconoscimento, reso comuqnue difficile dal precario stato di conservazione della salma.
Le ricerche erano partite martedì 5 novembre, utilizzando lo straordinario fiuto del pastore tedesco dell’Arma felsinea, addestrato a ritrovare tracce di persone scomparse: è uno di quei cani “molecolari” che vengono impiegati per cercare chi è sepolto nelle valanghe e per cercare superstiti nei terremoti.
Se, dopo i rilievi del veterinario dell’Asl, il cane ritrovato potrebbe essere proprio Argo, il Dogo inseparabile compagno di passeggiate di Roberto Colombo, ci sono pochi dubbi sul fatto che il cadavere trovato nel campo sia quello del quarantanovenne. Che a questo punto sarebbe morto per mano di un assassino.

da prealpina.it

I commenti sono chiusi.