Castelnuovo Cilento Uccisa Violeta Caneva 48 anni Bulgara arrestato il marito

Posto di blocco carabinieriSALERNO, 35ENNE MASSACRATA DI BOTTE E GETTATA
IN UNA CAMPAGNA: IL MARITO HA CONFESSATO

SALERNO – Il marito di Violeta Caneva, la donna 48enne di nazionalità bulgara massacrata a colpi di sedia la notte scorsa a Castelnuovo Cilento, ha confessato. L’uomo, connazionale di 50 anni, manovale, da tempo in Italia insieme alla donna e ad un figlio di 18 anni, ha ammesso – secondo quanto si è appreso – l’omicidio al termine di un lungo interrogatorio da parte del pm di Vallo della Lucania Valeria Palmieri.

Massacrata di botte e abbandonata senza vita in una zona di campagna a Vallo della Lucania (Salerno), poco distante dalla strada provinciale. Il corpo è stato ritrovato oggi dai carabinieri del comando provinciale di Salerno. In un primo momento si era pensato a un investimento, dato che il corpo si trovava a circa 10 metri dal guard rail della strada che collega Vallo Scalo con Vallo della Lucania. Sul cadavere è stata riscontrata una ferita alla testa, oltre a numerose ecchimosi. I carabinieri hanno poi bloccato il marito trasferendolo in caserma dove è stato sottoposto a interrogatorio da parte del pm che coordina le indagini. Nella casa dei due, che vivevano con il figlio a poca distanza dal luogo del ritrovamento del corpo, sono state rinvenute tracce di sangue.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.