Paninari in protesta

‘Paninari’ in rivolta: “Ordinanze che non ci permettono di lavorare”
I titolari dei chioschi mobili si sono riuniti in piazza Repubblica per spiegare le loro ragioni ma hanno intenzione di ampliare la protesta: e minacciano di arrivare davanti a Palazzo Marino

Minacciano di andare a protestare davanti a Palazzo Marino e di bloccare la città. Sono i titolari dei chioschi mobili ai quali una recente legge regionale ‘’impedisce di lavorare’’.

Con una decina di mezzi,  si sono riuniti in piazza Repubblica per spiegare le loro ragioni ma hanno intenzione di ampliare la protesta: “con le nuove ordinanze, praticamente non lavoriamo più – ha spiegato un loro rappresentante -. In Lombardia siamo oltre 500 e ogni azienda ha almeno due dipendenti. E’ un colpo assestato all’economia”.

I ‘paninari’ hanno fatto sapere che le ordinanze, emesse sulla scorta delle legger regionale, li hanno sostanzialmente cacciati da tutta Milano e hanno mostrato un’ordinanza del Comune con la quale, sulla scorta di alcune considerazioni anche di sicurezza e di ordine pubblico, oltre che di tutela dei complessi monumentali, si impongono severi limiti al commercio in forma itinerante.

da ILGIORNO.IT

I commenti sono chiusi.