Cisterna Latina Emiliano Bollini , un pittore edile di 37 anni uccide con una accetta il padrone di casa Ruggero D’Amato 54 anni di Aprilia

volanti della poliziaUccide il proprietario di casa con un’accetta
Il delitto in seguito a una lite sull’affitto. È stato lo stesso aggressore, un imbianchino di 37 anni, a chiamare i soccorsi

CISTERNA (Latina)- È finita in tragedia una lite tra inquilino e padrone di casa. Sabato mattina intorno alle 9 a Cisterna di Latina, un uomo di 54anni é stato aggredito e ucciso dal suo inquilino a colpi di accetta. L’aggressore, Emiliano Bollini , un pittore edile di 37 anni che da diversi mesi si era trasferito nell’abitazione con la sua famiglia, è stato portato negli uffici del commissariato di polizia.
COLPITO APPENA SCESO DALL’AUTO – La vittima è Ruggero D’Amato il proprietario della casa in zona sant’Ilario a Cisterna. Secondo una prima ricostruzione, l’affittuario avrebbe perso le staffe per via della richiesta degli affitti arretrati da parte di D’Amato, a quanto pare con l’aumento. Forse non era la prima volta che discutevano: la vittima sabato mattina è entrata nella villetta di via Val Nerina a bordo della sua Peugeot, ma appena sceso é stato raggiunto alla testa dai colpi di accetta sferrati da Bollini. D’Amato, operaio sposato e con figli residente ad Aprilia, è caduto nel cortiletto in un lago di sangue.

CHIAMATI DALL’OMICIDA – Sarebbe stato lo stesso autore dell’aggressione a chiamare subito il 113, raccontando quando accaduto nell’abitazione. Bollini avrebbe poi atteso l’arrivo delle forze dell’ordine. Verifiche sull’accaduto sono in corso da parte degli uomini del commissariato di polizia di Cisterna. L’imbianchino – ancora ufficialmente residente a Roma – si era trasferito da pochi mesi in provincia di Latina.

Michele Marangon da corriere.it

I commenti sono chiusi.