Concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice di Venezia 1 gennaio 2014 alle 12.25 su Rai 1

Teatro-La-Fenice di VeneziaConcerto di Capodanno 2014 dalla Fenice di Venezia – Programma

Si parte alle 12.25 su Rai 1 con il Concerto di Capodanno da Venezia che ospita nel suo palco reale il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A dirigere l’Orchestra del Teatro La Fenice troviamo per il secondo anno consecutivo il venezuelano Diego Matheuz. Con lui il soprano Carmen Giannattasio e il tenore Lowrence Brownlee.

Il programma si apre con l’Allegro vivace dell’ouverture del Guillaume Tell di Gioacchino Rossini e si procederà con alcune delle arie più famose del melodramma italiano. L’elenco comprende Casta Diva dalla Norma di  Vincenzo Bellini, Una furtiva lagrima da L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti,  Vissi d’arte della Tosca di Giacomo Puccini per arrivare ad Amami Alfredo, disperatamente intonato da Violetta ne La Traviata di Giuseppe Verdi. La chiusura non può che essere affidata sempre al Cigno di Busseto, con il Va’, pensiero dal Nabucco e con Libiam ne’ lieti calici, sempre da La Traviata.

Ai grandi classici della lirica si aggiungono anche alcune novità, come il valzer di Verdi nella versione di Nino Rota per il “Gattopardo”, di Luchino Visconti, ma anche un brano della tradizione napoletana, come “Funiculì funiculà” di Luigi Denza, trascritto per sola orchestra dal compositore russo Nicolaj Rimskij-Korsakov, e “Mattinata, romanza da salotto di Ruggiero Leoncavallo e cavallo di battaglia dei grandi tenori.

Come nella tradizione viennese, non mancano gli inserti danzati: si apre con l’étoile Eleonora Abbagnato che interpreta una coreografia di Nicolas Le Riche, sulla musica dell’Intermezzo dell’opera. Gli altri inserti previsti – sulle note del valzer di Verdi rivisitato da Rota e sull’Intermezzo della Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni – sono firmati da Micha van Hoecke e danzate dai primi ballerini e solisti del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma.

giorgia iovane da blogo.it

I commenti sono chiusi.