Crotone folle spara e uccide

calcettoE’ di un morto ed almeno 7 feriti, di cui uno molto grave, il bilancio di una sparatoria avvenuta questa sera, intorno alle 10, a Crotone, durante una partita di calcetto. Un uomo armato di fucile caricato a pallettoni ha sparato contro i componenti di due squadre che stavano disputando una partita su un campo in contrada Margherita, alla periferia nord della citta’. L’attentatore e’ sbucato all’improvviso facendo fuoco all’impazzata ed uccidendo un uomo di 35 anni, Gabriele Marrazzo. Altre persone, tutte giovanissime, sono state ferite. Grave un quindicenne. All’agguato hanno assistito decine di persone che guardavano la partita. Oscuro, al momento, il movente. L’attentatore si e’ dileguato nelle campagne circostanti l’impianmto sportivo, composto da tre campi e dove erano in corso tre partite. Ancora nessuna ipotesi degli investigatori sul movente.
GLI INVESTIGATORI, AL MOMENTO, NON RITENGONO CHE SI TRATTI DI UN FATTO DI ‘NDRANGHETA
Spari su un campo di calcetto:
un morto e sei feriti
Tragedia a Crotone: i giovani colpiti sono stati raggiunti da colpi di fucile caricato a pallini

CROTONE – Un uomo è morto ed altri sei sono rimasti feriti, uno in modo grave, a Crotone dopo essere stati raggiunti da colpi di fucile caricato a pallini sparati mentre stavano giocando a calcio su un campetto alla periferia nord della città, in località Margherita. Secondo una prima ricostruzione, mentre i giovani giocavano, qualcuno si è avvicinato alla rete di recinzione del campetto e da dietro la porta, nel buio, ha fatto fuoco. Gli investigatori, al momento, non ritengono che si tratti di un fatto di ‘ndrangheta. Le indagini sono condotte dalla polizia che ha interrogato alcune persone che si trovavano sul posto nella speranza di avere indicazioni utili a risalire all’autore. Al momento, però, non sarebbero emersi elementi utili. Lo sparatore, infatti, ha esploso numerosi colpi di fucile provocando un fuggi fuggi generale tra i ragazzi che stavano giocando. Inoltre, l’assassino avrebbe sparato stando in una zona buia e quindi difficilmente visibile.
LA VITTIMA – Si chiamava Gabriele Marrazzo, di 35 anni, incensurato, l’uomo ucciso nella serata a Crotone mentre stava giocando a calcetto con un gruppo di amici. Tutto il gruppo rimasto coinvolto vive in una contrada alla periferia nord di Crotone. In mancanza di elementi certi gli investigatori, non escludono a priori alcuna ipotesi anche se il fatto che la vittima fosse incensurato e il tipo di arma usata dall’assassino (un fucile caricato a pallini), inducono gli stessi investigatori a ritenere che non si tratti di un fatto legato alla criminalità organizzata.

da Agi e Corriere.it

I commenti sono chiusi.