curry previene demenza senile

curryAlzheimer, adesso è il curry a fare ‘miracoli’
Sono centinaia le ricerche scientifiche realizzate per combattere l’Alzheimer. Si è parlato del lavoro come ‘arma’ per sconfiggere la malattia, dell’importanza della dieta mediterranea o di allenare il cervello. E dall’Inghilterra arriva oggi una nuova notizia: le spezie potrebbero essere un importante alleato in questa particolare ‘guerra’.

Secondo un nuovo studio presentato all’interno del Meeting annuale della British Psychiatrists a Liverpool, la curcumina (sostanza contenuta nella cucuma, utilizzata per preparare il curry) avrebbe un ruolo fondamentale nella difesa del nostro cervello.

La sostanza, infatti, aiuterebbe il nostro organismo a prevenire eventuali modifiche alla massa cerebrale, come le placche amiloidi, reponsabili nello sviluppo di malattie degenerative come la demenza o l’Alzheimer.

Secondo il prof. Doraiswamy, membro del Royal College of Psychiatrists e docente della Duke University, sarebbe necessario mangiare il curry almeno due volte a settimana. E in futuro potrebbe essere sviluppata una pillola a base di questo principio attivo a scopo terapeutico.
da romagnaoggi.it

I commenti sono chiusi.