Damon Albarn mente dei Blur e dei Gorillaz singolo del nuovo disco solista

Damon AlbarnDamon Albarn, ecco il primo singolo del nuovo disco
Messi da parte Blur e Gorillaz, Everyday Robots uscirà ad aprile. Tra i collaboratori Brian Eno e Natasha Khan dei Bat for Lashes

Il nuovo album di Damon Albarn uscirà il 28 aprile. Intitolato Everyday Robots, è una “specie di folk soul”, come lo definisce lo stesso autore. Albarn è la mente dei Blur e dei Gorillaz, che insieme hanno venduto quasi 20 milioni di dischi in vent’anni di carriera. Si è lanciato spesso in progetti paralleli e collaborazioni, da Michael Nyman all’avventura estemporanea con The Good The Bad and the Queen, senza contare le ricerche sulla musica cinese e su quella africana, ha messo in pausa i Blur e li ha riavviati trionfalmente in occasione delle Olimpiadi londinesi.

Ora ritorna, per la prima volta in veste di solista: ma non da solo, visto che il disco avrà numerosi ospiti, tra cui Brian Eno e Natasha Khan dei Bat for Lashes.
Le dodici canzoni dell’album sono un viaggio autobiografico nel mondo di Albarn, e sono più dirette e personali che mai. Tra i motivi di ispirazione, si legge in un comunicato, “anche le trappole della nostra esistenza moderna, i videogiochi, i telefoni cellulari, la dicotomia natura-tecnologia”.
Everyday Robots, che sarà disponibile come singolo dal 3 marzo, è accompagnata da un video diretto dall’artista e designer Aitor Throup. La clip è un ritratto digitale di Albarn e utilizza il software CGI e scansioni craniche reali e tecniche di ricostruzione facciale per esplorare il processo di costruzione del volto di un individuo. Musicalmente, è un brano inquietante, con un loop mediorientale che si ripete su scarne note di piano e percussioni. Da anni Albarn ha oltrepassato il britpop e lasciato che gli Oasis continuassero ad usarne le formule ormai invecchiate: la sua musica oggi è una confusione di stili, un gioco di specchi e rimandi, un esempio di come anche nelle canzoni da classifica possa esserci spazio per l’intelligenza, l’ironia, la sperimentazione

BRUNO RUFFILLI da sportmediaset.com

I commenti sono chiusi.