Dignano Udine morto dopo sei giorni Massimiliano Francioli, di Monte San Savino operaio di 49 anni folgorato sull’alta tensione

Folgorato da una scarica da 20mila volt:
operaio muore dopo sei giorni di agonia

Il 49enne stava lavorando a un quadro elettrico a Dignano
quando è caduto per un malore finendo sui fili dell’alta tensione

UDINE – È morto nella notte l’operaio toscano di 49 anni che era rimasto folgorato in un incidente sul lavoro lo scorso 20 giugno, a Dignano (Udine). La vittima, Massimiliano Francioli, di Monte San Savino (Arezzo), lavorava per una ditta toscana specializzata nelle realizzazioni di cabine e quadri elettrici, la M.el. Costruzioni di Arezzo.

Mercoledì scorso, il 49enne era caduto in una cabina elettrica a Dignano – pare per un malore – rimanendo folgorato da una scarica da ventimila volt. Era stato soccorso dai colleghi che non avevano però potuto spostarlo nè toccarlo per non subire le scariche. Era poi intervenuto l’elisoccorso e l’uomo era stato ricoverato, ma è deceduto dopo sei giorni di agonia nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Udine.

da gazzettino.it

I commenti sono chiusi.