E’ morta dopo una lunga lotta Silvia Valvason di San Michele al Tagliamento 38 anni

silvia valvasonSilvia, stroncata a soli 38 anni
dopo una lunga lotta contro il male
Aveva sconfitto il carcinoma nel 2010 ma la malattia è tornata
Si è spenta a Portogruaro, lascia marito e bimba di 8 anni

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO – Vinta dal male, mamma di 38 anni muore dopo una lunga agonia. Ha lottato fino all’ultimo Silvia Valvason di San Michele al Tagliamento (Venezia), con estrema forza per cercare di vincere quella malattia che da poco più di un anno si era ripresentata in modo virulento.

Era il periodo di Natale del 2012 quando alla mamma avevano diagnosticato il male. Non si era però data per vinta, grazie anche alla forza che la figlia di otto anni e il marito Stefano le trasmettevano. A lungo ha anche avuto problemi di deambulazione, eppure Silvia Valvason ha continuato a vivere, cercando di non far mai mancare nulla in famiglia. «Ha avuto una forza indescrivibile – raccontano gli amici – con una bimba di 8 anni ed il male che la stava per sopraffare, ha continuato a stare con la sua bimba e il marito, nonostante la spola tra gli ospedali del Nord».

Silvia è stata ricoverata a lungo nel centro oncologico di Aviano, ma era stata anche a Milano, oltre che a Portogruaro dove è spirata a distanza di dieci gironi dal compleanno. Aveva già convissuto con quel male, riuscendo anche a sconfiggerlo.

Nel 2010 le avevano diagnosticato un carcinoma al seno che la mamma aveva sconfitto. Poi la malattia si è ripresentata ma la 38enne non si è data per vinta, certa che anche questa volta tutto sarebbe passato. Purtroppo così non è andata. Il male l’ha presto resa sempre più fragile. Ricoverata in ospedale a Portogruaro, domenica mattina si è spenta. Aveva lavorato a Bibione nel campeggio Capalonga di Pineda, ma anche negli hotel della località di mare. Poi la nascita della bimba, una gioia immensa, sfociata nel matrimonio con Stefano, con la loro primogenita che aveva portato loro quel cuore con le fedi nuziali.

La famiglia, dopo aver vissuto a Bibione, s’era trasferita a San Michele con Silvia che accudiva la casa e Stefano, dipendente dello studio commercialista Montisano. Lunedì 3 marzo alle 20 la giovane mamma sarà ricordata con una funzione nella chiesa di San Michele, dove martedì 4 marzo alle 14.30 sarà celebrato il funerale.

di Marco Corazza da gazzettino.it

I commenti sono chiusi.