E’ morta Elena Formica giornalista della Lirica e di Verdi

elena formicaE’ morta Elena Formica, giornalista innamorata di Verdi
Il prossimo “SempreVerdi” non arriverà. la prossima recensione, con la competenza e la grande passione di sempre, non ci sarà.
Elena Formica, preziosissima collaboratrice della Gazzetta di Parma, si è spenta questa mattina. Vinta da un male che l’aveva colpita in estate, e che sapeva imbattibile. Un male che Elena ha affrontato con la personalità e la serenità di sempre: magari, immagino, traendo forza come traeva spunto per gli attacchi dei suoi articoli anche da questa o quella frase verdiana.
Elena era infatti una giornalista innamorata della lirica e di Verdi. E “SempreVerdi” era la rubrica con cui aveva iniziato a collaborare anche con il nostro sito, con i resoconti delle sue trasferte nei teatri di Genova, Firenze, Venezia, qualche volta anche all’estero.
Non sempre  riuscivamo a pubblicare subito i suoi articoli. E allora lei ci inviava un promemoria scherzoso, con la sua simpatia e le battute che ci facevano tornare ai tempi del Romagnosi: “La mia  Traviata – leggo in una mail – è in frigo dal 21 maggio e adesso, anche lei, scade. Si sta squagliando, poverina… “.
Quelle mail si sono interrotte in luglio.E, nella frenesia della nostra routine fatta ogni giorno di tante notizie,  solo molto più tardi ne ho saputo il motivo. L’ultimo sms, che provava a darle appuntamento per nuovi “SempreVerdi”, non poteva avere risposta: se non quella, indiretta e triste, di questa mattina.
Ciao Elena. Grazie per tutti i tuoi regali verdiani e per la tua amicizia.

Gabriele Balestrazzi da lagazzettadiparma.it

I commenti sono chiusi.