E’ morto a Cavriago Ermanno Montanari 76 anni infermiere per 40 anni all’ospedale Franchini

ermanno montanariMorto infermiere 76enne
Cavriago: per quarant’anni aveva lavorato al Franchini, oggi pomeriggio l’addio

Oggi Cavriago si stringe attorno al dolore dei familiari di Ermanno Montanari. Tre anni fa Ermanno, che aveva 76 anni, si è ammalato e la malattia, intervento dopo intervento, purtroppo non gli ha lasciato scampo, nonostante lui all’apparenza sembrasse una roccia. Si è spento sabato sera, in un letto dello stesso ospedale dove aveva lavorato come infermiere per più di 40 anni, e dove l’ultima settimana era invece ricoverato.
Oggi pomeriggio dall’obitorio del Franchini partirà il corteo funebre poco prima delle 15. Poi si dirigerà a Cavriago, presso la chiesa di San Terenziano, dove alle 15 si terrà la cerimonia di addio poi la tumulazione nel cimitero locale.
È un abbraccio, un saluto col cuore, una carezza quello che la comunità vuole dare ai Montanari. Sì perché Ermanno era una persona ben voluta da tutti: dolce, premurosa, sempre disposta ad aiutare il prossimo. Per una vita aveva lavorato come infermiere all’ospedale Franchini, dove anche qui il suo carattere bonario, il suo sorriso sempre stampato sulle labbra, erano diventati contagiosi. Dalla corsia, alla sala operatoria. Gli ex colleghi lo ricordano come una «gran persona, un amico oltre che un collega, aveva una parola buona per ogni paziente».
Poi, una volta andato in pensione, il suo impegno è stato rivolto alla casa protetta di Cavriago, per le analisi, impegno portato avanti finché non si è ammalato. Non riusciva a stare con le mani in mano, Ermanno. L’aiuto agli altri era la sua missione. Anche in parrocchia, ogni volta che c’era bisogno, potevi star certo che lui c’era. Era sempre lì, pronto a tenderti la mano. Lui, insieme alla moglie Laura Ghirardini, ai quattro figli Enrico, Roberto, Luca e Stefano, poi ai nipoti, alle nuore. Una famiglia numerosa la sua, unita e innamorata della vita. Un bell’esempio per tutti.

di Cristina Fabbri da gazzettadireggio.it

I commenti sono chiusi.