E’ morto Emilio Peron 67 anni ex ferroviere di Vigodarzere

ambulanza 12Morto in ospedale Emilio Peron: un infortunio, poi decesso improvviso
Vigodarzere in lutto per la scomparsa dello storico membro della sinistra padovana. 67enne, ferroviere in pensione, era presidente dell’associazione Parco Iride. Firmate dimissioni, poi il peggioramento. Disposta autopsia

Era stato ricoverato all’ospedale di Padova per un infortunio a un piede, poi sembrava tutto risolto e i medici avevano comunicato alla famiglia le imminenti dimissioni ma – come riportano i quotidiani locali – improvvisamente le sue condizioni sono peggiorate e Emilio Peron, 67enne storico attivista di sinistra, dopo vari interventi si è spento lunedì mattina al nosocomio cittadino lasciando sgomenta la famiglia e l’intera comunità di Vigodarzere dov’era molto conosciuto. Alla base del decesso pare vi sia un’infezione al fegato ma sulla salma è stata disposta l’autopsia per chiarire le effettive cause della morte.

IL SALUTO DI PIERO RUZZANTE. Ferroviere in pensione, Peron era presidente del Parco Iride. Membro all’interno del Pci, passato poi al Pds-Ds, ex vice sindaco di Vigodarzere, fin da giovane si era speso attivamente fra i suoi concittadini. A tracciarne un ricordo il segretario del Pd Piero Ruzzante: “Emilio, ferroviere in pensione, era insieme a sua moglie Elena, alle figlie Barbara e Nadia e a tanti volontari l’animatore del Parco Iride, la nostra casa del popolo di Vigodarzere. Un luogo che ha ospitato in tutti questi anni centinaia di incontri, dibattiti, cene e pranzi, feste, battesimi e perfino matrimoni. Senza Emilio e la sua passione nulla di tutto questo si sarebbe potuto realizzare. Il Parco Iride grazie all’impegno di Emilio e dei tantissimi volontari che lo hanno animato è stato in tutto questo tempo uno spazio a disposizione di tutti. Associazioni, volontariato, sindacati, il Pd, le società sportive, l’Auser, tutti hanno avuto la possibilità di utilizzare quello spazio e raccogliere fondi per iniziative di grande solidarietà. Lo ricorderemo nei prossimi giorni nel suo Parco Iride e non dimenticheremo la sua passione. Siamo vicini ad Elena Barbara Nadia Devis ai nipotini Anna e Mattia ,e a tutti i suoi cari. Un grande abbraccio”.

da padovaoggi.it