E’ morto Gipo Farassino 79 anni cantautore, attore e politico della Lega

gipo farassinoGipo Farassino: morto a Torino il re della canzone dialettale piemontese

Torino – Si è spento oggi nella sua Torino, a 79 anni, Gipo Farassino, cantautore, attore e politico piemontese, tra i più importanti esponenti della canzone dialettale piemontese.
In passato Farassino si era apertamente schierato a favore della Lega Nord, al punto da divenire il segretario della Lega Piemonte dal 1987 al 1996, ed essere successivamente eletto  anche al Parlamento Europeo nel 1994.
Nel 2005 aveva perso in un incidente stradale la figlia Caterina, morta a soli 27 anni, ed ultimamente era tornato ad occuparsi soltanto di canzoni.
Spesso sottovalutato o relegato alla canzone dialettale, Farassino è senza dubbio una delle figure più rilevanti della canzone d’autore italiana, oltre che un caposcuola della canzone torinese: interprete ed autore di canzoni cantate in lingua piemontese, ha anche scritto molte canzoni in lingua italiana, spesso venate di ironica e struggente malinconia e con musiche a volte legate alla tradizione francese, degne di figurare tra le migliori canzoni d’autore italiane, come ‘Avere un amico’, ‘Remo la barca’ e ‘Ballata per un eroe’.
E ad esprimere in queste ore cordoglio per la scomparsa di Gipo e lasciare sentiti messaggi di condoglianze e di stima nei suoi riguardi sono anche i maggiori esponenti delle istituzioni locali.
In primis il sindaco di Torino Piero Fassino, che ha dichiarato: “Con Gipo Farassino perdiamo un artista e un cantore delle tradizioni, un uomo di cuore e di intelligenza che ha saputo celebrare la sua terra e dare voce agli accenti più intimi della sua storia. La mia vicinanza va alla figlia Valentina e alla sua famiglia”.
Anche il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, ha espresso il suo cordoglio: “Una perdita gravissima. Un grande uomo, un amico, un maestro, un vero simbolo del Piemonte, al di la’ di quelle che sono le parti politiche”.

da ogginotizie.it

I commenti sono chiusi.