E’ morto il giornalista Pino Cimò 75 anni

pino cimòMorto il giornalista Pino Cimò
Si è spento venerdì 20 dicembre a Roma il giornalista Pino Cimò, aveva 75 anni. La notizia, comunicata dalla  famiglia residente nella capitale, ha addolorato parenti e amici di Cammarata e San Giovanni Gemini suo paese natale.

Nato nel 1938, laureato in lettere moderne all’Università di Palermo ed in Filosofia all’Università Gregoriana di Roma, sposato e padre di 4 figli, si era trasferito da alcuni anni nella sua tenuta in Contrada Perciata agro di Cammarata.

La  sua carriera professionale è stata molto intensa e piena di riconoscimenti. Ha vissuto circa un decennio nel continente americano da New York  a Buenos Aires come corrispondente di importanti giornali italiani (Il Messaggero, il Manifesto, Panorama, Epoca), nel corso del quale ha raccontato  le vicende politiche e sociali avvenute in quelle nazioni negli anni sessanta e settanta.

L’esperienza americana lo stimola a scrivere e pubblicare il libro “Il Nuovo Mondo” edito da Mondadori nel 1991, la scoperta dell’America nel racconto dei grandi navigatori italiani del Cinquecento. Durante la sua permanenza in Argentina, Pino Cimò ebbe il privilegio di stringere  amicizia con il grande scrittore Jorge Luis Borges col quale si intratteneva molto spesso in piacevoli conversazioni letterarie. Da questa importante e lunga amicizia, trasse ispirazione  per un altro suo libro “Con Jorge Luis Borges, per le strade di Buenos Aires” , una sorta di analisi delle poesie di Borghes attraverso le quali  si evidenzia il rapporto di profondo amore del poeta argentino e la sua città natale.

Le esequie saranno celebrate a Roma oggi 23 dicembre 2013.

La redazione di Magaze esprime le più sentite  condoglianze alla famiglia. A Pino il mio personale  abbraccio.

Enzo Li Gregni da magaze.it

I commenti sono chiusi.