berlusconi nuove foto

foto-censurate-berlusconi-12El Pais” pubblica nuove
fotografie di Villa Certosa
Fra gli ultimi scatti di Zappadu
mostrati dal giornale c’è quello
che ritrae due donne che si fanno
la doccia insieme. Il direttore del
quotidiano spagnolo: «Negato
un diritto ai cittadini italiani»
ROMA
«Giardini infiniti, laghetti artificiali, organi sessuali al vento, giochi saffici, effetti speciali, pizza e gelato gratis». Il quotidiano spagnolo “El Pais” pubblica oggi altre foto inedite di Villa Certosa (definita «La villa di Papi») e un lungo reportage del corrispondente Miguel Mora dedicato all’«Anatomia di Berlusconandia». La proprietà del presidente del Consiglio in Costa Smeralda è descritta come «un reparto geriatrico pieno di corpi (femminili) imponenti». «Le foto censurate in Italia per iniziativa di Silvio Berlusconi – si legge – mostrano la routine disinibita nella residenza sarda del presidente del Consiglio».

Fra gli ultimi scatti di Antonello Zappadu pubblicati dal “Pais”, c’è quello che ritrae due giovani donne in topless che si fanno la doccia insieme. «Tutto questo – scrive il “Pais” – fa parte naturale del bagaglio apolitico e a-culturale (del premier, ndr), del suo populismo aperto e mondano che paradossalmente si appoggia a un non-programma non-politico, tradizionalista e cattolico, lontanamente ispirato alla triade “Dio, patria e famiglia”. Verrebbe da aggiungere: «e “veline”». Il quotidiano spagnolo – che oggi esce con un editoriale sul Cavaliere intitolato, esaustivamente, «Abuso di potere» – ospita anche un acceso intervento del premio Nobel per la letteratura José Saramago sulla «cosa Berlusconi».
«Questo è il Primo ministro italiano – scrive Saramago – questa è la cosa che il popolo italiano ha eletto due volte perché gli serva da modello, questo il cammino verso la rovina sul quale vengono trascinati i valori di libertà e dignità che permearono la musica di Verdi e l’azione politica di Garibaldi, coloro che fecero dell’Italia del XIX secolo, durante la lotta per l’unità, una guida spirituale dell’Europa e degli europei».

Ieri il direttore di “El Pais”, Javier Moreno ha spiegato di aver pubblicato le foto di Villa Certosa perchè «il diritto di vederle era stato negato ai lettori italiani» e, ha aggiunto, «ogni informazione che riteniamo utile e rilevante per il dibattito politico, in Spagna o nel mondo, abbiamo l’obbligo di diffonderla».

I commenti sono chiusi.