george michael eli stone

eli-michaelGeorge Michael debutta
in una serie televisiva
George Michael debutta in una serie tv. Dopo il successo ottenuto in America arriva anche in Italia “Eli Stone”, la serie legal-comedy su un avvocato visionario che ha l’ossessione per George Michael e per le sue canzoni. L’appuntamento è ogni martedì su Italia 1, a partire da domani, alle 21.10.

La serie, che segna il debutto dell’ex cantante degli Wham! in una serie tv, è una sorta di declinazione di “Ally McBeal” (1997). Anche qui l’avvocato protagonista – Eli Stone (Jonny Lee Miller), ambizioso avvocato sui generis di San Francisco – comincia a soffrire di allucinazioni, compromettendo la sua promettente carriera. Tra le visioni più ricorrenti, per l’appunto, George Michael, che compare nei panni di sè stesso come un angelo ispiratore (in “Ally McBeal”toccava a Barry White e Al Green).

Stone cerca di trovare un significato più profondo a ciò che gli sta accadendo. In seguito agli accertamenti del fratello, il neurologo Nathan Stone (Matt Letscher), e di un agopunturista cinese, il dottor Frank Chen (James Saito), il giovane scopre di avere un aneurisma al cervello. A questo punto, Eli si chiede se per caso non sia stato investito da una qualche chiamata superiore che lo ha reso una sorta di profeta. Sceglie, quindi, di utilizzare il suo nuovo spirito sia nella vita privata che nel lavoro, nonostante il parere contrario della fidanzata Taylor Wethersby (Natasha Henstridge) e del suocero Jordan (Victor Garber).

Oltre che nella puntata-pilota, George Michael compare in altri tre episodi della prima stagione (nel settimo, nel nono e nel tredicesimo), oltre a ispirare i titoli originali di ciascuna puntata. Tra le altre guest-stars, sfilano Seal (anch’esso nei panni di se stesso), Sigourney Weaver, Katie Holmes, Debrah Farentino, Bill Smitrovich, Gina Torres, Kerr Smith, Melinda Clarke.

La serie, che si è aggiudicata un Alma Award nel 2008, è ideata da Greg Berlanti e Marc Guggenheim, i quali firmano altresì da produttori esecutivi, in quest’ultima veste con David Petrarca e Chris Misiano. La colonna sonora è composta da Blake Neely. Oltre che a San Francisco, le riprese sono state effettuate a Los Angeles.
da lastampa.it

I commenti sono chiusi.