Empoli morta Melanie Cortez, giovane filippina di 27 anni residente in città travolta in bici da una auto senza freni parcheggiata

ambulanza croce verdeTravolta e uccisa dall’auto “sfrenata”

Dramma sul lungarno Battisti: perde la vita una giovane di 27 anni

Empoli, 14 novembre 2013 – HA PERSO la vita a 27 anni in un incidente dalla dinamica ai limiti dell’incredibile. Melanie Cortez, giovane filippina residente in città, era in sella alla sua bicicletta e stava percorrendo via Cesare Battisti a Sovigliana, in direzione del ponte De Gasperi. Aveva appena finito di lavorare come baby sitter in un appartamento della zona e stava rientrando a casa dalla famiglia in via Chiara a Empoli.
MELANIE forse non si è accorta di niente. Non deve aver visto la Opel Meriva — di proprietà di un cittadino cinese, X.X. di 34 anni, residente a Vinci — che a pochi passi da lei, per cause ancora da chiarire, viaggiava in mezzo alla strada a motore e a fari spenti. L’auto, secondo quanto ricostruito, ha preso in pieno la ragazza, travolgendola e intrappolandola sotto la carrozzeria. A quanto pare la macchina era in sosta qualche decina di metri più in la, ferma lungo la carreggiata. A un certo punto, per ragioni ancora non del tutto chiare, ha iniziato a camminare in discesa fino a prendere velocità. Prima ha urtato e spezzato gli specchietti delle auto in sosta, infine ha travolto e ucciso la ventisettenne.

Quella di Melanie è stata una morte atroce: una volta sotto la Meriva, sarebbe stata soffocata dal manubrio della sua bicicletta. Fatto sta che non è riuscita a liberarsi ed è rimasta schiacciata dalla carrozzeria fino a perdere prima i sensi e poi la vita.
ALCUNE persone sono subito accorse in aiuto della giovane ragazza. Sono stati chiamati i soccorsi e tempestivamente una automedica del 118 e un’ambulanza della Misericordia di Empoli sono arrivate sul lungarno di Sovigliana. Con loro anche una squadra dei vigili del fuoco di Empoli ai quali è toccato il compito di sollevare l’auto per cercare di liberare la giovane. Ma quando i soccorritori sono riusciti a raggiungere il corpo della giovane filippina ormai non c’era più niente da fare.

PER RICOSTRUIRE in modo esatto la dinamica del drammatico incidente sono arrivate due pattuglie della polizia stradale di Empoli. Il loro è stato un compito particolarmente difficile, vista la particolare dinamica dell’incidente. Sul posto anche il comandante, Fabrizio Vignoli.
I rilievi sono andati avanti fino a tarda notte e solo oggi si avrà la conferma di quanto emerso dalle prime sommarie ricostruzioni dell’accaduto.
Sull’episodio indaga anche la procura di Firenze e, in tarda serata, il magistrato ha disposto il trasferimento della salma a medicina legale. Per il proprietario della macchina è invece scattata una denuncia per omicidio colposo.

di Samanta Panelli da lanazione.it

I commenti sono chiusi.