Facebook finalmente si possono correggere i post

Nuova funzione di Facebook: si potranno correggere i post con la «matitina»
Ora è possibile modificare un post senza cancellarlo. Ma le versioni sbagliate rimangono tutte in rete

Correggere velocemente un errore di battitura, un refuso? Pare la cosa più normale del mondo. Non per gli utenti di Facebook, perlomeno fino ad oggi. Una volta postato un commento non era infatti più possibile modificarlo. Ora si può, grazie ad una nuova funzione si potranno «aggiustare» in qualsiasi momento i propri (imbarazzanti) post. Ma attenzione: il sistema Facebook non dimentica nulla.
MATITINA – A volte è un semplice errore di battitura sulla tastiera, a volte anche un difetto di ortografia più o meno grave. Finora, l’unico modo per gli oltre 900 milioni di iscritti a Facebook di cambiare «opinione» dopo aver lasciato un commento, o anche per correggere un refuso, era quello di cancellare e riscrivere il tutto. Da venerdì accanto alla funzione «elimina» è comparsa anche la funzione «modifica». Basta cliccare sulla matitina e il gioco è fatto. Certo, per il social network più grande del mondo è una novità importante che, a dire il vero, è stata copiata dal rivale Google+. Sarà attiva a breve per tutti gli utenti, ha spiegato Facebook.

PER SEMPRE – Dunque, si potranno modificare i commenti senza necessariamente cancellarli e poi riscriverli. Una bella notizia, ma anche in questo caso Facebook non si smentisce. Il punto della discordia è sempre lo stesso: la controversa raccolta di dati. Facebook conserverà infatti una cronologia di tutte le modifiche apportate ai commenti di un post. Quando un commento viene ri-editato, resteranno visibili anche tutte le versioni precedenti del testo su Facebook, in questo caso a tutti quegli utenti che avevano accesso al post originale. In questo modo gli iscritti possono accedere all’«intero contesto» della conversazione, sottolinea la società.

Elmar Burchia corriere.it

I commenti sono chiusi.