Fiorentina pareggia con la Lazio all’ultimo minuto

keirrisonKeirrison gela la Lazio
Finisce 1-1 all’Olimpico. Capitolini avanti con Siviglia, ma la Fiorentina gioca un buon secondo tempo trovando il pari nel recupero con il giovane brasiliano. Viola in silenzio. Reja: ”Manca un po’ di fiducia, ma ne usciremo”

Keirrison sigla al 92′ il pari della Fiorentina con la Lazio

ROMA – Stavano quasi per avere torto gli assenti. Olimpico semivuoto per la protesta contro la società dei sostenitori biancocelesti, ma Lazio in vantaggio dopo un primo tempo gagliardo. Poi però la crescita della Fiorentina nella ripresa, anche se per i biancocelesti la rete del baby Keirrison, arrivata nel recupero, suona come una beffa. Nel complesso, pari giusto, che però serve a poco ad entrambe. Reja ha dato un discreto equilibrio alla squadra, ma deve fare i conti con una condizione atletica non perfetta. Prandelli ha invece dato la sensazione di regalare un tempo alla Lazio. Poi, un volta dato il giusto peso offensivo alla squadra, le cose sono cambiate.

REJA DIFENDE A 4 – Reja accantona il progetto di difesa a tre, piazzando Kolarov a sinistra. Mediana muscolare e Mauri tra le linee a sostegno del tandem Floccari-Rocchi (Zarate ancora dietro la lavagna). Prandelli di fatto non ha punte di peso dopo il forfait di Gilardino. Jovetic è l’attaccante di riferimento, Ljajic (il ragazzino per la prima volta titolare) e Marchionni lo assistono.

IL TACCO DI SIVIGLIA – La presenza di Bolatti e Donadel accanto a Montolivo, è segnale di quanto Prandelli non si fidi più di tanto della tenuta difensiva. Il piano però salta subito: Frey è attento su Matuzalem, ma non può nulla sul colpo di tacco a seguire di Siviglia, che su azione da corner inventa la classica parabola velenosa. Sotto nel punteggio, la Fiorentina non riesce a reagire: Berni, catapultato sul palcoscenico dall’assenza di Muslera, svolge con calma lavoro di ordinaria amministrazione. La Lazio difende con accortezza e sfiora il raddoppio nella maniera più clamorosa. Floccari regala un gioiello a Mauri che solissimo davanti a Frey, fa l’unica cosa che non deve fare: tira piano e addosso al portiere.

IL PESO OFFENSIVO – Nella ripresa la Fiorentina cambia volto. L’ingresso di Keirrison per Ljaijc consente a Jovetic di andare sulla trequarti e creare di più, quello successivo di Babacar (sedici anni) la sbilancia opportunamente. La Lazio, che di fatto non porta pericoli seri a Frey nella ripresa, va in graduale affanno, ed anche l’ingresso di Hitzlsperger per Mauri non apporta la quantità necessaria. Berni è bravissimo su Di Silvestri, grande ex fermato da Matuzalem nella conclusione a botta sicura sulla respinta; quindi il portiere è ancora felino su botta di Montolivo. I capitolini sbandano. Siviglia salva ancora su Montolivo, Babacar di testa fallisce di poco il bersaglio, ma nel recupero Keirrison, che fino a quel punto si era visto poco, trova la zampata giusta da pochi passi.

”LA SQUADRA MANCA DI FIDUCIA” – ”Penso che questa squadra non abbia fiducia, anche sul vantaggio non è stata gestita la palla come i mezzi tecnici le consentirebbero. Comunque sono convinto che ci tireremo fuori”. Così Edy Reja ha commentato la gara ai microfoni di Sky. Sull’espulsione il tecnico spiega: ”Non ho offeso l’arbitro, ho solo chiesto il giallo per Marchionni dopo un fallo su Hitzlsperger”. Nella ripresa un calo: ”Sono stato costretto a fare dei cambi per dei problemi fisici, senza questi la gara la portavamo in porto”. Sulla protesta del pubblico: ”La rispetto ma non la capisco”. Zarate ancora in panchina: ”Lo stavo mettendo dentro nella ripresa, poi hanno avuto problemi Brocchi e Siviglia. In partenza ho preferito questa soluzione con Floccari e Rocchi”.

Lazio e Fiorentina 1-1 (1-0).
Lazio (4-3-1-2): Berni; Lichtsteiner, Stendardo, Siviglia (33′ st Biava), Kolarov; Brocchi (26′ st Firmani), Ledesma, Matuzalem; Mauri (14′ st Hitzlsperger); Rocchi, Floccari. (40 Iannarilli, 87 Diakitè, 74 Cruz, 10 Zarate) All. Reja.
Fiorentina (4-3-2-1): Frey; De Silvestri, Felipe, Kroldrup, Gobbi; Donadel (20′ st Zanetti), Bolatti (13′ st Babacar), Montolivo; Marchionni, Ljajic (1′
st Keirrison); Jovetic 6. (35 Avramov, 25 Comotto, 23 Pasqual, 45 Carraro) All. Prandelli
Arbitro: Romeo di Verona
Reti: 7′ pt Siviglia; al 47′ st Keirrison.
Angoli: 9 a 5 per la Fiorentina.
Recupero: 0′ e 5′.
Ammoniti: Kroldrup, Ledesma, Siviglia e Zanetti per gioco scorretto, Felipe per proteste.
Note: espulso al 43′ della ripresa il tecnico della Lazio Edy Reja per proteste.

di LUIGI PANELLA da repubblica.it

I commenti sono chiusi.