Firenze pedofilo sequestra bambino di 5 anni e gli fa una iniezione arrestato

FIRENZE, FA L’INIEZIONE A UN
BIMBO E TENTA DI STUPRARLO

FIRENZE – Un italiano di 37 anni è stato accusato di tentata violenza su un bambino di 5 anni, che abitava nella casa accanto alla sua a Firenze. Il particolare inquietante è l’iniezione che l’uomo avrebbe fatto al piccolo, probabilmente per tentare di sedarlo. Il bambino è in osservazione all’ospedale pediatrico Meyer e sul piano fisico al momento sta bene. Viene invece assistito da psicologi per l’episodio di ieri sera, mentre i medici stanno eseguendo esami ed accertamenti per capire che tipo di sostanza può avergli iniettato il vicino. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri – gli accertamenti sono ancora in corso – ieri sera il trentasettenne ha attirato il bambino in un garage, in un caseggiato di alloggi popolari, dopo che si era per un momento allontanato dai nonni, che abitano nello stesso edificio e con i quali il piccolo aveva giocato fino ad allora. A un certo punto le sue urla sono state sentite da molte persone: il trentasettenne aveva chiuso il bimbo nella rimessa tentando, ricostruiscono sempre i carabinieri, di violentarlo e ferendolo anche con una siringa. Molti vicini sono intervenuti verso il garage da cui provenivano le grida e hanno liberato il bimbo, altri hanno avvisato i genitori, che erano in casa, e i nonni, oltre al 118 e alle forze dell’ordine. Ci sarebbe stato un parapiglia, ad ogni modo il trentasettenne è rientrato nell’appartamento dove vive con i suoi genitori e dove i militari lo hanno rintracciato, sembra in condizioni psichiche alterate, e arrestato. Ora è nel carcere di Sollicciano. In passato era già stato accusato di violenza sessuale su minori. Per il fatto di ieri sera il trentasettenne è stato arrestato anche con l’accusa di sequestro di minore e lesioni.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.