Francesca Milano, 42 anni, di Gioia del Colle uccisa dall’amante Nunzio Proscia 40 anni per gelosia per un falso profilo Facebook

carabinieri-di notteDonna uccisa dal compagno
per un falso profilo Facebook
Francesca Milano, 42 anni, di Gioia del Colle, era scomparsa la sera di Santo Stefano ed è stata ritrovata morta nelle campagne di Castellaneta. In manette Nunzio Proscia: avrebbe confessato l’omicidio

Donna uccisa dal compagno per un falso profilo FacebookEra scomparsa il giorno di Santo Stefano, dalle 10 di sera non si avevano più sue notizie. Francesca Milano, di 42 anni di Gioia del Colle, separata con due figlie, è stata trovata nella notte cadavere nelle campagne di Castellaneta.

La donna, stando alle indagini immediate svolte dai carabinieri del reparto operativo di Bari e della compagnia di Gioia del Colle, è stata uccisa dal suo amante. Sarebbe stata prima strangolata a Putignano, e poi trasportata fino alla campagna dove è stato gettato il suo corpo senza vita. L’amante Nunzio Proscia, quarantenne, è stato interrogato per ore ieri sera e alla fine ha ammesso le proprie responsabilità facendo trovare nella notte il cadavere della donna nella contrada Tafuri di Castellaneta.  Il movente sarebbe la gelosia.

L’uomo aveva scoperto che la compagna aveva creato un profilo Facebook sotto un altro nome e questo lo ha fatto andare su tutte le furie. Il 26 dicembre, il giorno di Santo Stefano, proscia ha aspettato che francesca milano uscisse da una sala bingo a putignano, dove era andata a giocare con degli amici. Come raccontato agli inquirenti, l’uomo ha costretto la donna a salire in macchina e qui, dopo una discussione, le ha messo le mani al collo e l’ha soffocata. Ha poi caricato il cadavere in auto e l’ha portata nelle campagne di Castellaneta.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della sezione Investigazioni scientifiche di Bari. Il caso è affidato al pm della procura di Bari Francesco Bretone.
di FRANCESCA RUSSI da repubblica.it