fred figglehorn

fredfigglehornFred Figglehorn, 16 anni
E il nuovo re di YouTube
( Ma prima di incensare e di studiare il fenomeno ricordiamoci che qualcuno emerge e non necessariamente il migliore , ci pensa la dea bendata )
Vive in solitudine nel Nebraska, il suo canale web ha picchi da 45 milioni di persone. “Una tv da ragazzi fatta da un ragazzo”
Il suo mito è Jim Carrey, la sua balia YouTube, il suo nome d’arte Fred, il suo piatto preferito si chiama “Tv Dinner”, orrendo vassoio di cibo surgelato da sbattere nel micronde, vive in solitudine a Columbus, nell’agricolo Nebraska eppure l’audience del suo canale web ha picchi di 45 milioni di persone, pari a quattro festival di Sanremo e i suoi video, in totale, sono stati visti 250 milioni di volte. Edita da solo un sorta di “tv dei ragazzi fatta da un ragazzo” e con le sponsorizzazioni ha superato i 100.000 dollari di reddito. Quest’anno gli organizzatori del Festival Internazionale della pubblicità di Cannes, rappresentato in Italia da Sipra/Rai, lo hanno invitato come esempio di un nuovo modo di comunicare con investimenti prossimi allo zero.

Lucas Cruikshank, 16 anni, quarto di sette fratelli, si ritrova così a parlare nel Palais du Festival tra speaker come Kofi Annan, Bob Gheldof e Spike Lee. Riavviandosi la frangetta bionda che gli arriva da nonni irlandesi e tedeschi, Lucas si annoia un po’ davanti a domande troppo tecniche che i guru della pubblicità provano a rivorgergli. Ci porge il biglietto da visita del suo agente di Beverly Hills, che lo sta educando a muoversi da attore e dopo varie apparizioni tv, adesso punta a Hollywood.

La sua pagina su My Space conta su un milione di fedeli amici, che seguono sillaba per sillaba i suoi testi nevrotici. “Non scrivo mai i testi dei miei video”, racconta, “improvviso davanti ad una telecamera da 100 dollari in casa mia, assistito dai miei due cugini”.

Il Los Angeles Time lo ha descritto come simbolo di una generazione “imperscrutabile” cresciuta sulle chat line, isolata dal mondo reale, tanto che Fred, il suo personaggio, tra le praterie del Nebraska e le mucche solitarie, vive in una realtà orrenda. La madre è alcolizzata e drogata, il padre giace nel braccio della morte di una prigione, Judi, la ragazzina che lui ama in segreto lo detesta e lo perseguita durante le lezioni e allora Fred esasperato, al limite di una crisi di nervi, accende la videocamera e si mette a raccontare la sua angoscia non priva di guizzi di ironia: una volta si tuffa nella piscinetta di plastica, un’altra si candida a presidente degli Stati Uniti.

Ti piace Obama?
“Certo, sono stato subito un suo fans, si vede che vuole cambiare l’America”.

Coi soldi che guadagni aiuti la famiglia?
“L’ho portati a San Diego in vacanza tempo fa, erano felicissimi”.

A chi ti sei ispirato per creare il personaggio di Fred?
“Ho un fratellino più piccolo e sono state le sue nevrosi e suoi capricci ad alimentare le storie di Fred. Produco due storie al mese e le monto con il Pc deformando la mia voce con un programmino gratuito”.

Il tuo successo planetario ti crea problemi con la scuola?
“Quando vado a Los Angeles per lavoro mi porto dietro i compiti e li faccio in aereo”.

Il suo milione di iscritti alla sua pagina di MySpaces sono manna per le aziende che vogliono raggiungere i nuovi teen agers, una generazione che passa più tempo sul web che in tv. Nella blogosfera Fred si è fatto anche dei nemici: Robert Scoble, uno studioso del web, lo definisce “il punto più basso dell’espressione in rete, che fa ridere per generare traffico”. Ha girato e messo in rete il suo primo video all’età di sei anni ma
definirlo il Mozart di Internet forse è esagerato, di sicuro, però, Fred è un modello di business
che sta rivoluzionando le regole della comunicazione.

Qui a Cannes, negli anni 80, si applaudivano gli spot di Ridley Scott costati un milione e mezzo di euro.
Adesso tutti corteggiano Lucas, autore, attore, regista e produttore a costo zero.
Gabriele di Matteo repubblica.it

One comment

  1. virginia

    povero ragazzo…così giovane, così scemo…non poteva essere come tutti i ragazzi di 16 anni semplici e felici? è anche carino quindi…boo poi kavoli suoi no??