Gp Monaco 2011 vince Vettel ma di poco su Alonso e Button

Gran Premio di Monaco – La safety salva Vettel, Alonso è 2°!

Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Monaco aiutato dalla safety car che entra negli ultimi dieci giri dopo l’incidente tra Alguersuari e Petrov (trasportato in ospedale). Secondo posto per Fernando Alonso e terzo Jenson Button.

La Red Bull sbaglia, sbaglia un’altra volta ma a salvare la domenica storta delle lattine ci pensa la safety car. Sebastian Vettel , con gomme ormai a pezzi,non avrebbe certo resistito agli attacchi di Alonso e Button. Venti giri da brividi, con i tre in fila indiana a giocarsi il Gran Premio di Monaco. Quindi il crash tra Sutil e Alguersuari a mettere fine allo spettacolo monegasco e regalare, è il caso di dirlo, la vittoria al tedesco della Red Bull.
Succede di tutto a Montecarlo. Alla partenza, parte da sempre tra le più delicate della gara, tutto fila liscio con Vettel che parte benissimo e prende il largo. Alonso brucia Webber guadagnando la terza posizione alle spalle di Button. Nei primi giri a catturare l’attenzione è quindi la sfida, bellissima, tra Hamilton e Schumacher con il tedesco costretto ad arrendersi dopo cinque giri di lotta tradito dalle gomme. Massa al quattordicesimo giro perde parte dell’alettone nel tentativo di sorpasso a Rosberg. La rossa del brasiliano rimane comunque competitiva e Felipe continua quindi a girare senza problemi.
Il primo colpo di scena si ha al giro 17 con il via al walzer dei pit stop. La Red Bull, per una volta, sbaglia qualcosa e Button ne approfitta. L’inglese, forte della velocità dei suoi meccanici, rientra davanti a Vettel. Alonso resta terzo. Azzeccata la scelta dell’inglese di montare supersoft a differenza dei diretti rivali su soft.
Diversa strategia invece per Felipe Massa che rimane in pista nel tentativo di resistere con le soft. Un tentativo coraggioso ma vano. Hamilton infatti guadagna terreno e a circa metà gara tenta l’affondo. Un affondo che fa finire Massa contro il muro e quindi ai box ritirato. I commissari decidono di punire con un drive through l’inglese. Esce anche Schumacher ed è safety car. Il primo colpo di scena che riporta i tre protagonisti uniti con una sola differenza: Vettel non si ferma, Alonso cambia le gomme e Button si ritrova in pista ma con l’obbligo di montare la seconda miscela. Al 38esimo giro rientra ai box la safety car e a questo punto comincia la bagarre.
A trenta giri dal termine infatti i primi tre si ritrovano davanti, praticamente in fila indiana a lottare per il podio. Button con gomme fresche vola recuperando secondi su Alonso e Vettel. il tedesco resiste in testa con lo spagnolo costretto a gestire la situazione alternando giri veloci a calma apparente per non bruciare le gomme da conservare fino alla fine. La lotta va avanti per molti giri, fino a dieci giri dal termine e fino al crash tra Sutil e soprattutto Alguersuari e Petrov. Lo spagnolo esce illeso, per il russo un viaggio in ospedale.
Bandiera rossa e gara ferma per quasi venti minuti. I tre davanti cambiano gomme e a questo punto diventa un gioco da ragazzi per Vettel resistere al comando negli ultimi sei giri a disposizione.
Paura per Vitaly Petrov. Il pilota della Lotus Renault è stato infatti trasportato in ospedale per accertamenti. Il russo, rimasto vittima di un incidente al giro 69, lamentava forti dolori alle gambe.
Andrea Prete da  Eurosport

I commenti sono chiusi.