I commenti dei giornali stranieri su Italia Germania e Balotelli

 TABLOID INGLESI ESALTANO BALOTELLI:
“HA INCENERITO LA GERMANIA” -FOTO

LONDRA – Tutti pazzi per Mario Balotelli. La doppietta memorabile che ha regalato la finale agli Azzurri e restituito orgoglio a tutto il calcio italiano fa guadagnare a “Super Mario” le prime pagine dei giornali britannici. I tabloid per una volta rinunciano ai pettegolezzi sulla sua vita privata per esaltarne la prestazione contro la Germania.
Sul “Sun” campeggia la foto dell’esultanza «nuda» di Balotelli, «Simply the chest» (ovvero «Semplicemente il petto», gioco di parole con best, il migliore). Quindi il titolo a commento della vittoria della nazionale di Cesare Prandelli: «Super Mario incenerisce la reputazione tedesca con una doppietta sensazionale». «Super Mario è semplicemente un grande», l’apertura del “Daily Star”, imitato dal “Daily Mirror”: «Un brillante Balotelli spazza via la Germania e prenota la finale contro la Spagna».
L’Italia è Balotelli, anche per il “Guardian”: «La doppietta di Mario Balotelli stordisce la Germania e manda l’Italia a Kiev». Finalmente la consacrazione, «Mario Balotelli si è presentato come un serio maturo campione, in grado di fare la differenza nelle grandi occasioni. Ci sono state tante occasioni in cui non ha dimostrato la stessa efficacia e precisione, a tratti devastante capacità realizzativa».
Complimenti anche all’Italia di Prandelli «che di certo rappresenterà un ostacolo serio per la Spagna», anche grazie alla «sontuosa» – per l’ennesima volta – regia di Andrea Pirlo. «Una notte memorabile per Mario Balotelli», la scelta del “Times” che sottolinea come la vittoria «restituisca orgoglio al calcio italiano ancora una volta nel momento della vergogna e dello scandalo».
Anche secondo il Daily Mail i due gol alla Germania rappresentano uno spartiacque nella carriera di Balotelli, che «finalmente è stato capace di sfruttare tutto il suo potenziale a livello internazionale». «Magico Mario lascia il segno e gli Azzurri vanno in finale con la Spagna», il titolo del Mail che racconta anche «l’inedito lato romantico» di Balotelli per via della dedica alla mamma.
«Non scala una fontana nè scompare a bordo di una vespa, ma Mario Balotelli interpreta al meglio la Dolce Vita», scrive il “Telegraph” che definisce «magici» i due gol dell’attaccante italiano. La Spagna resta favorita per la vittoria finale, secondo il Telegraph, ma «la prestazione italiana è impressionante», anche per merito «dell’ennesimo capolavoro» di Pirlo, capace di «tratteggiare tutte le ambizioni dell’Italia».

LA STAMPA SPAGNOLA LO TEME «L’Italia di Balotelli fa paura». Con questo titolo, accompagnato da una foto di ‘SuperMariò goleador esultante, l’edizione on line del quotidiano sportivo spagnolo Marca ha accolto, nell’immediato dopopartita, la vittoria degli azzurri sulla Germania. E oggi gli aggettivi si sprecano, in vista di una «finale gigante»: El Mundo Deportivo parla di un «Balotelli enorme» che ha portato l’Italia a Kiev dopo una «meritata vittoria». Un’Italia, quella che è arrivata in finale, che la Spagna non si aspettava. Non smette infatti di sorprendersi, la stampa iberica, per una Nazionale azzurra – lo hanno sottolineato i cronisti radiotelevisivi durante tutta la partita – che ha fatto del possesso palla il suo punto di forza. Ancora Marca scrive di «un Rinascimento italiano» e di una squadra «fortissima, è una meraviglia vederla giocare». «Dopo sei anni di deserto, Prandelli ha guidato la squadra dove merita la mistica del simbolo che ha sul petto», dice El Mundo. Un «Balotelli scatenato», come scrive AS, è, insieme all’elogiatissimo Pirlo, l’asse di un squadra che «da aspra e arrugginita si è trasformata in una bella farfalla che danza sull’ avversario per poi pungerlo come una vespa». Non mancano timidi ringraziamenti per aver «messo i bastoni tra le ruote» ad una Germania che «non solo aspirava a vincere il torneo, ma voleva anche farsi portabandiera del calcio moderno che ora difende La Roja», scrive El Pais, che dedica un articolo esclusivamente a Balotelli, definito «l’incredibile Hulk» italiano. Coscienti dunque che l’Italia va in finale per «giocarsela alla pari con la Spagna» – come ha detto il ct Del Bosque – gli spagnoli ripassano anche la storia. Oltre al gioco degli azzurri fanno infatti paura anche le statistiche: le Furie Rosse hanno vinto solo una volta contro l’ Italia in una partita ufficiale, proprio ai precedenti Europei. «La Spagna dovra vedersela con il muro azzurro», avverte Marca. L’ultima vittoria spagnola nei tempi regolamentari – ricorda El Mundo Deportivo – fu alle olimpiadi del 1920. Ma la Roja è in Ucraina per capovolgere ogni statistica: non solo ha già infranto il tabù francese, ma vuole essere la prima Nazionale a vincere tre titoli consecutivi (due Europei inframezzati da un Mondiale). «Sarebbe forse stato meglio preparare un ‘biscottò durante il girone pareggiando con la Croazia?», chiede AS ai suoi lettori online. Su quasi 50.000 persone che hanno risposto, il 65% crede di no. Perchè c’è comunque voglia di una finale ‘latinà, che tanto per la stampa spagnola come per i tifosi ha un sapore di vendetta anche politica su una Germania che vuole dettar legge in Europa. «Merkel si strapperà i capelli quando due dei suoi gravi problemi, dei ‘pigs, i due piu insopportabili, giocheranno a Kiev, alla faccia sua», scrive su El Mundo il sempre polemico editorialista a Julian Ruiz.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.