I giocatori del Real non vogliono Kakà

Problemi per Mou: il caso Kakà

Secondo quanto affermato dal Mundo Deportivo, alcuni giocatori del Real non avrebbero gradito il brasiliano nell’11 iniziale. “Il mister credeva di vincere in dieci” o “abbiamo regalato il primo tempo con Kakà”, sono alcune delle frasi pronunciate dai blancos

Lo 0-0 al Riazor contro il Deportivo La Coruña nella 25esima giornata di Liga, rischia di spaccare ulteriormente il già agitato spogliatoio del Real Madrid. Al di là delle polemiche che lo Special One contribuisce ad alimentare lamentandosi di un calendario che sfavorisce i blancos, sul banco degli imputati sale ora proprio un componente della formazione delle merengues: Kakà.
Le accuse dei compagni sono chiare, almeno secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo che afferma come molti in casa Real, tra cui anche alcuni giocatori, ritengano Mourinho il principale responsabile del pari al Riazor per aver schierato dal primo minuto l’ex milanista, ancora fuori forma, anzichè Di Maria.
Lo Special One avrebbe deciso di puntare su Kakà un po’ perchè pensava che battere il Deportivo sarebbe stato più facile, un po’ per accontentare Florentino Perez, che sta ancora aspettando di vedere il frutto del suo investimento da 65 milioni di euro.
Ma frasi come “il mister credeva di vincere in dieci” o “abbiamo regalato il primo tempo con Kakà” sarebbero uscite dalla bocca di alcuni blancos. Logico aspettarsi che la permanenza dell’ex rossonero a Madrid sia destinata ad interrompersi. Il Real, la prossima estate, ascolterà le eventuali offerte per il brasiliano e tra i primi a bussare alla porta di Perez potrebbe esserci il Chelsea, disposto a offrire in cambio Drogba.
Eurosport

I commenti sono chiusi.