Icona di San Paolo scoperta

icona-san-paoloScoperto in una catacomba romana il più antico ritratto di San Paolo
IN CATACOMBA OSTIENSE LA PIU’ ANTICA ICONA DI S. PAOLO
Gli archeologi della Santa Sede hanno rinvenuto lo scorso 19 giugno la piu’ antica icona di San Paolo. Lo annuncia l’Osservatore Romano. Il ritrovamento e’ avvenuto nel croso del restauro della decorazione pittorica di un cubicolo delle catacombe romane di Santa Tecla sulla via Ostiense. Si tratta – scrive il giornale vaticano – di “una sensazionale scoperta” che ha impressionato gli esperti. “Nella mattinata del 19 giugno – scrive il giornale diretto dal prof.
Giovanni Maria Vian – laser mette in luce il volto severo e ben riconoscibile di san Paolo, tra i piu’ antichi e i piu’ definiti che ci abbia consegnato la civilta’ figurativa dell’antichita’ cristiana. Anzi, per le sue caratteristiche puo’ essere considerato la piu’ antica icona dell’apostolo finora conosciuta”. “Il volto – continua l’articolo – e’ circondato da uno sfavillante clipeo giallo oro su rosso vivo, emoziona per il suo graffiante espressionismo e appare come un’icona forte ed eloquente dell’Apostolo delle genti, un volto d’epoca, che ci accompagna verso quella missione che la Chiesa di Roma, tra il IV e il V secolo, affida alla figura di Paolo nella conversione al cristianesimo degli ultimi pagani”. “Altre immagini di san Paolo – ricorda l’Osservatore – erano note nelle catacombe e nei sarcofagi romani, ma il busto appena scoperto meraviglia per la sua suggestiva espressione e ha lasciato senza fiato i restauratori, che hanno interrotto subito il loro lavoro, come intimiditi da quello sguardo antichissimo, da quella fisionomia che spuntando dall’oscurita’ della catacomba emoziona e folgora chi la contempla. Il giorno della scoperta, nonostante l’avvicinarsi del fine settimana, i responsabili della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra sono accorsi immediatamente presso il sito archeologico e hanno potuto verificare la straordinaria importanza della scoperta.
Per questo, anche se il restauro e’ in corso, hanno deciso di anticipare la notizia del rinvenimento”.
da agi.it

I commenti sono chiusi.