Il mistero della morte di Aniello Maione 78 anni operaio in pensione accoltellato al cimitero di Sant’Anastasia

carabinieri seraSant’Anastasia. Omicidio al cimitero, ritrovato il corpo di un uomo accoltellato: è giallo

Il cimitero di Sant’Anastasia teatro di una morte violenta. Il cadavere di un anziano, Aniello Maione, 78 anni, operaio in pensione, residente a Capodivilla, è stato ritrovato in uno dei viali del camposanto. Sembra sia stato accoltellato.
Sulla vicenda stanno indagando gli uomini dell’Arma della locale stazione al comando del maresciallo Francesco Russo e la Compagnia di Castello di Cisterna, guidata dal maggiore Michele D’Agosto. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia Scientifica.

Maione, che in passato aveva lavorato alle Corderie, è stato raggiunto da quattro coltellate alla schiena. A scorgere il cadavere sono state alcune persone che erano in visita al cimitero.

L’anziano era, come hanno detto molti suoi compaesani, un uomo molto stimato e conosciuto, in particolar modo nel rione Capodivilla, dove viveva. Si recava molto spesso al cimitero per portare i fiori sulle tombe dei suoi familiari defunti.

da ilmattino.it

I commenti sono chiusi.