Incidente a Rubiera in motorino muore Marcos Savastano di 14 anni giovane promessa del calcio

Muore a 14 anni in un incidente

Dramma ieri sera a Rubiera. Il giovanissimo Marcos Savastano era in sella al suo motorino quando si è scontrato con un’auto. La Procura apre un’indagine. Al Torneo della Montagna sospesa per lutto la partita fra S. Giovanni di Querciola e Vianese, la squadra in cui giocava Marcos.
Marcos Savastano, a mezzanotte e mezza, stava probabilmente rincasando, ma non è mai arrivato. E’ morto a causa di un tremendo schianto stradale, avvenuto in via Togliatti, a Rubiera. Marcos era nato il 4 settembre del ’97, nemmeno 15 anni. Viaggiava in sella al suo Yamaha 50 in direzione Villa Bagno, dove abitava con la famiglia, in via Schiapparelli; a poca distanza dalla multisala Emiro, lo schianto con una Bmw serie 5 Station Vagon. Al volante un uomo di 52 anni, Paolo Ferrari, residente in città, che viaggiava assieme alla moglie e alla figlia.
I sanitari inviati dal 118 hanno provato a rianimare sul posto il ragazzo, ma inutilmente. Una delle ipotesi è che alla base dello schianto fatale ci sia stata una mancata precedenza, ma la dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della polizia municipale Tresinaro Secchia. Sono intervenuti anche i carabinieri di Rubiera in ausilio. Il conducente della Bmw è stato sottoposto ad alcoltest. Intanto, il sostituto procuratore Isabella Chiesi ha aperto un’indagine e ha richiesto l’autopsia sul corpo di Marcos, che si trova all’obitorio di Coviolo.
‘Mi mancherai occhicielo’, gli scrive un’amica sulla pagina di facebook. Uno dei tantissimi messaggi, delle riflessioni, dei pensieri scritti inviati a Marcos, il cui padre era originario dell’Argentina. Il 14enne amava le moto, i viaggi e la California.
Oltre ai genitori, lascia due fratelli. Era una promessa del calcio: in questo momento, terminato il primo anno all’istituto Scaruffi-Levi, era impegnato nel Torneo della Montagna, nelle file della Vianese. E proprio la partita in programma questo pomeriggio tra Vianese e San Giovanni di Querciola è stata sospesa per lutto.

da viaemilia.net

I commenti sono chiusi.