Incidente frontale davanti casa morto Ivo Pecchi 85 anni a Siena strada di Renaccio

Ambulanza-3Frontale fra due auto: un morto
Il pensionato era appena uscito dal piazzale privato della sua abitazione

HA TROVATO la morte proprio fuori casa sua, Ivo Pecchi. L’uomo, classe 1928, ieri mattina era uscito di casa, aveva preso la propria auto — una Fiat 500 — e si stava immettendo in strada di Renaccio. Una manovra che Pecchi avrà ripetuto migliaia di volte, ogni giorno: uscire dal piazzale di casa, prendere la macchina, andare a fare commissioni o anche semplicemente un giro.
Ieri mattina intorno alle 10, però, la fatalità: mentre l’uomo si stava immettendo sulla strada principale, infatti, è arrivata provenendo dalla Cassia in direzione Siena-Bettolle, una Fiat Doblò. E’ stato un attimo. Un impatto tra le due auto che, pur considerando che la velocità non poteva essere altissima in una strada come quella, è stato evidentemente così violento da non lasciare scampo a Ivo Pecchi. Nello scontro tra la Cinquecento e la multispazio Doblò, di dimensioni nettamente superiori alla piccola utilitaria, l’ottantacinquenne ha trovato la morte immediata.

Sul posto è intervenuta la polizia municipale insieme al 118. I medici, arrivati sul posto, non hanno però potuto far altro che constatare il decesso dell’anziano senese.

La salma di Pecchi resta adesso a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre i due veicoli coinvolti nell’incidente sono stati sequestrati.

Resta da chiarire la dinamica dell’incidente: del caso se ne occuperà ovviamente la polizia municipale intervenuta sul posto per tutti i rilievi del caso. Una volta completata verrà depositata nella cancelleria della Procura della Repubblica. E resta il dolore, per i familiari dell’uomo che è morto sul colpo in una mattina come tante e che all’improvviso lascia i propri cari, magari proprio mentre stava per recarsi a fare qualcosa per loro. Uno di quei gesti quotidiani anche molto banali: poteva essere la spesa, poteva essere un saluto a qualcuno, poteva essere andare con calma a prendere un nipotino a scuola o, più semplicemente, godersi la mattinata per andare a cercare funghi o a prendere l’olio novo. Qualsiasi sia stato il motivo per il quale Ivo Pecchi ieri mattina ha preso la macchina, è stato l’ultimo pensiero dell’ottantacinquenne.

di Katiuscia Vaselli da lanazione.it

I commenti sono chiusi.