Incidente in motorino a Mestre morto Maurizio Zentilini 57 anni

ambulanza 4Schianto in scooter, muore a 57 anni
Tragedia in viale Vespucci per una mancata precedenza. L’uomo è finito contro una Golf che si è immessa sulla strada

Grave incidente stradale, ieri, nel centralissimo viale Vespucci. È morto un uomo di 57 anni, Maurizio Zentilini, residente nel rione Pertini, che stava percorrendo la strada in direzione di San Giuliano a bordo di uno scooter Atlantis 250 dell’Aprilia. L’uomo è caduto dal mezzo forse a causa dello spavento, non è chiaro, quando ha visto uscire di colpo alla sua destra dalla zona interna di Corte Corallina una Volswagen Golf grigia, guidata da un giovane di origine serba di 21 anni, che ha svoltato a sinistra verso il centro della città. Il ragazzo, che stava andando a cena con la fidanzata, ha detto che ha aspettato prima di immettersi nel viale sino a quando un’auto monovolume che percorreva la strada in direzione di San Giuliano e si trovava prima dell’intersezione con la zona di Corte Corallina, avrebbe rallentato facendogli i fari per invitarlo ai passare. Il giovane sostiene allora di essersi immesso nella strada, accorgendosi troppo tardi del fatto che l’uomo a bordo dello scooter stava sorpassando la monovolume. A quel punto Zentilini è finito per terra e sembra abbia sbattuto violentemente la testa contro la parte bassa del lato sinistro della Golf in inversione a U, lasciando una scia di sangue per terra. La moto si è fermata 60 metri più avanti.
Sul posto è intervenuta l’autombulanza, i sanitari hanno cercato di rianimare lo sfortunato scooterista ma non c’è stato niente da fare. Sul posto è accorso il figlio della vittima visibilmente sconvolto e il padre del giovanea che abita nella zona interna di viale Vespucci.
Le tracce lasciate sull’asfalto fanno lasciano intuire la traiettoria della manovra della Volswagen almeno sino alla mezzeria che divide le due corsie che portano a San Giuliano. La corsia per il centro è divisa da una doppia striscia dalle corsie che portano nella direzione opposta, quindi, la svolta a U dalla zona di Corte Corallina alla corsia che porta al centro non sembra essere consentita. Ieri sera sino alle 21, gli agenti della Polizia municipale hanno fatto i rilievi e hanno sentito i testimoni. Non è difficile ipotizzare che la Procura apra un fascicolo d’indagine nei confronti del giovane automobilista, configurando l’ipotesi di reato di omicidio colposo.
Un simile grave incidente pone di nuovo il problema della pericolosità delle intersezioni delle zone interne di viale Vespucci con la strada principale lunga e larga, per cui spesso percorsa a grande velocità dai veicoli.

di Michele Bugliari da lanuovavenezia.it

I commenti sono chiusi.