Incidente mortale in viale Vespucci a Mestre morto scooterista di 57 anni

ambulanza 8Incidente mortale in viale Vespucci a Mestre, scooterista perde la vita
Lo schianto poco prima delle 19 vicino al cavalcavia pedonale. La vittima, M.Z., 57enne, si è scontrata con una Polo. Inutili i soccorsi

Grave incidente stradale poco prima delle 19 in viale Vespucci a Mestre, vicino alla penultima fermata Actv prima di San Giuliano. Un motociclista 57enne, M.Z., a bordo di uno scooterone Aprilia Atlantic, infatti, ha perso la vita dopo essere caduto a terra per evitare l’impatto con una Volkswagen Polo grigia condotta da un 21enne serbo che si stava immettendo tra corte Corallina e corte Mirandolina. Intendeva svoltare a sinistra, in direzione del centro mestrino. La manovra proprio nel momento in cui sopraggiungeva lo scooter, che puntava verso San Giuliano. Con ogni probabilità, ma il condizionale è d’obbligo, si trovava nella corsia di sorpasso delle due disponibili. Trovandosi di fronte all’improvviso l’auto.

A quel punto il tentativo disperato di evitare l’impatto con la Polo. A quanto pare la vittima avrebbe cozzato con il casco sulla portiera sinistra posteriore dell’auto, per poi cadere rovinosamente a terra. Scooterone e Polo in tutto questo non si sarebbero nemmeno toccati. La vittima è caduta a terra mentre il motorino è strisciato diversi metri più avanti.

Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, la cui ambulanza si è fermata in mezzo alla strada per le possibili operazioni di rianimazione. La vittima, posizionata perpendicolare alla sede stradale, è stata coperta con un lenzuolo bianco in attesa della conclusione dei rilievi da parte degli agenti del reparto motorizzato della polizia municipale e del nulla osta del magistrato di turno per la rimozione della salma, arrivato verso le 20. Viale Vespucci non è stato chiuso al transito. Visto che la carreggiata è molto ampia è stato istituito un senso unico alternato.

Appena appresa la notizia i famigliari della vittima hanno raggiunto il punto dell’incidente. Poco distante dal luogo di residenza, nella zona Peep della Bissuola. Inevitabili le scene di disperazione che purtroppo si registrano in tragedie del genere.

da veneziatoday.it

I commenti sono chiusi.