Inps senza pietà chiede 5000 euro ai figli di Eleonora Boscolo di Chioggia morta a 29 anni in un incidente

eleonora boscoloEleonora Boscolo: morta a 29 anni, Inps chiede 5mila euro di contributi ai figli

ROMA – E’ morta a 29 anni Eleonora Boscolo, lasciando due bambini piccoli. A 5 anni di distanza l’Inps chiede conto ai bambini, diventati adolescenti, dei contributi arretrati che la donna non avrebbe versato. Questa storia arriva da Chioggia: Eleonora è morta il 4 agosto 2008 in un incidente stradale. In questi giorni i figli, che hanno 19 e 15 anni, hanno ricevuto una lettera dall’Inps per il pagamento di circa 5mila euro.
«Non capisco proprio perché mai l’Inps chieda ad entrambi di versare quella cifra che corrisponde all’intero, presunto debito – dichiara il nonno Eugenio Boscolo, padre di mamma Eleonora, schiacciata sotto un camion quando aveva appena 29 anni con la sua Fiat Seicento -. Suppongo che si tratti della sola rata non versata da mia figlia Eleonora, che faceva la barista, più gli interessi passivi e la mora. Ovviamente, non l’ha pagata semplicemente perché, da morta, non l’avrebbe potuto fare».

da Blitzquotidiano.it

I commenti sono chiusi.