Inter Catania 3 a 1 Pazzini Nagatomo Ledesma video gol

L’Inter saluta San Siro con tre gol!

I nerazzurri archiviano il campionato liquidando la pratica Catania con un secco 3-1. A San Siro decide una doppietta di Pazzini e un gran gol di Nagatomo, mentre per l’ex Simeone ci pensa Ledesma a firmare la rete della bandiera

Dodici vittorie casalinghe per Leonardo che si congeda nel migliore dei modi davanti al proprio pubblico. Un San Siro svuotato dal primo weekend estivo dell’anno, con molti milanesi già al mare in attesa della finale di Coppa Italia di settimana prossima, si gode l’ultimo trionfo stagionale in campionato dei nerazzurri che piegano senza troppa fatica un Catania arrivato a Milano con la testa già in vacanza.
TURNOVER ANNUNCIATO, RITMI DA AMICHEVOLE – Senza gli infortunati Julio Cesar, Cambiasso e Sneijder – oltre a Maicon non convocato perché non impiegabile col Palermo nella finale di Coppa Italia – Leonardo schiera la miglior formazione proprio per testare i muscoli in vista del match coi rosanero. Si rivede Stankovic, mentre Eto’o galleggia a sinistra al fianco di Pazzini con Kharja nel ruolo di vice-Sneijder; Nagatomo va a destra mentre Chivu si riappropria della fascia mancina.
IL CATANIA DORME, PAZZINI NON PERDONA – La partita va avanti a ritmi ridotti, col Catania che non mette mai fuori il naso dalla propria metà campo costringendo l’Inter a un prolungato e noiosissimo possesso palla nel tentativo di stanare l’avversario. Emozioni zero per almeno 15 minuti, poi un rimpallo al limite dell’area siciliana libera al tiro Pazzini che non sbaglia e fredda Campagnolo con un preciso destro. Eto’o cerca senza fortuna il 36esimo centro stagionale, mentre dall’altra parte si registrano solamente le coraggiose ma isolate sgroppate di uno Schelotto che predica nel deserto.
RIPRESA DIVERTENTE NEL SEGNO DEL PAZZO – Leonardo concede un po’ di riposo a Eto’o che resta negli spogliatoi, da cui emerge invece Milito. El Principe impiega una manciata di secondi a vestire i panni di assist-man servendo una pallone perfetto a Pazzini che da due passi non può certo sbagliare: 2-0 Inter. La partita in pratica finisce qui, ma almeno ne guadagna lo spettacolo. Il Catania, infatti, prova almeno a realizzare la rete della bandiera mentre i nerazzurri cominciano a divertirsi grazie anche ai tanti spazi che finalmente gli avversari concedono
NAGATOMO SI ESALTA, POI LEDESMA – Campagnolo evita un passivo peggiore, ma il vice di Andujar si inchina sulla sassata a incrociare di Nagatomo che fa esplodere San Siro. Il pubblico nerazzurro si diverte, applaude il cambio Stankovic-Materazzi ma soprattutto dedica una meritatissima standing ovation a Walter Samuel che rileva Ranocchia. L’Inter sfiora il poker, soprattutto con Milito che ci prova in continuazione ma non è giornata. Anzi non è proprio annata per il Principe, che avrà forse un’ultima cartuccia da sparare tra una settimana nella finale di Coppa Italia. L’ex Simeone si prende gli applausi di San Siro, mentre ci pensa Ledesma con un tocco morbido a superarea il povero Castellazzi a rendere meno amara la gita lombarda del club etneo.
Eurosport

I commenti sono chiusi.