Spiato da Inter e Telecom, approvata perizia medica per Christian Vieri

Dossier illegali, perizia su Vieri
L’ex calciatore fu spiato da Telecom e Inter

Il tribunale civile di Milano ha dato l’autorizzazione a una perizia medica per valutare se l’ex calciatore Christian Vieri abbia subito danni dal presunto spionaggio organizzato dall’Inter, suo club all’epoca dei fatti.

Il giudice ha accolto la richiesta dell’avvocato di Vieri nell’ambito della causa intentata dall’ex giocatore nei confronti di Inter e Telecom per il presunto spionaggio che sarebbe avvenuto tra il 2000 e il 2001 e nel 2004.

Saranno uno psichiatra e un medico legale a eseguire la perizia, che dovrà valutare se Vieri abbia riportato o meno danni psicologici, in particolare insonnia o forme depressive. Vieri ha fatto causa alle due società chiedendo di essere risarcito per 12 milioni di euro da Telecom Italia e per 9,25 milioni dall’Inter.

Dello spionaggio ai danni del calciatore si sarebbe occupato, tra gli altri, l’ex capo della security di Telecom e Pirelli, Giuliano Tavaroli. La prossima udienza è stata fissata per il 3 maggio, in quella occasione ci sarà il giuramento dei medici indicati per la perizia, i quali avranno poi tra 60 e 90 giorni per redigerla.

da TGCOM

I commenti sono chiusi.