La Dream Girl Espresso le sexy bariste e le accuse di prostituzione

Dream Girl Espresso 07DG ESPRESSO, IL CAFFÈ È SERVITO IN BIKINI.
LE SEXY BARISTE NEL MIRINO PER PROSTITUZIONE

WASHINGTON – Negli Stati Uniti è successo immediato per una catena di caffetterie che vanta delle sexy bariste il più svestite possibile, ma dietro potrebbero esserci diversi casi di prostituzione. Ed inizia il giro di vite della magistratura.

La Dream Girl Espresso è una catena che ha aperto locali in diversi stati, ed è già stata al centro di diverse polemiche. Le ragazze impiegate nelle caffetterie, presenti in diverse strade nell’area intorno a Seattle, erano diventate un caso quando gli abitanti della cittadina di Kent si sono lamentati ed hanno chiesto ed ottenuto di far rispettare la pubblica decenza, dal momento che le ragazze indossavano perizoma ridottissimi e semplici cerotti a coprire i capezzoli. E, spesso, in locali vicini a scuole e parchi per bambini.

Da qui l’ordine della magistratura che ha imposto alla catena di ‘coprire’ un po’ di più le proprie ragazze. Ma ecco che si scatena la fantasia e la lingerie sexy diventa un must. Gli affari, nonostante tutto, continuano ad andare a gonfie vele. E c’è chi ha iniziato a sospettare che quel viavai di gente non fosse dovuto solo al buon caffè e al bel vedere.

La polizia ha iniziato a fare controlli, anche in borghese, nei locali intorno al centro urbano di Everett. La responsabile di uno dei chioschi, Carmela Panico, è stata arrestata dalla polizia per aver minacciato un dipendente che avrebbe dovuto rispondere ad alcune domande. Nelle aree intorno ai locali sono state anche installate delle telecamere che hanno reso evidente il giro di prostituzione venutosi a creare, e che avrebbe coinvolto anche un agente di polizia, il quale in cambio di sesso avrebbe collaborato avvertendo su tempi e modi delle possibili retate.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.